Cardito – Assunzione a tempo indeterminato di un dirigente all’ufficio tecnico e uno al Finanziario, è scontro in maggioranza. 

Spiega Pasquale Chiacchio, consigliere neo approdato tra le file del gruppo misto, dopo aver lasciato la maggioranza : “Da quanto emerge in queste ore, arrivano all’orizzonte ombre e sospetti. Infatti, il sindaco ha annunciato che farà partire sul personale una serie d’iniziative, tutte insieme, in modo da orientare la polemica sull’assunzione di staffisti e nascondere dietro quella polemica le vere operazioni politiche, chiamiamole così, che non rientrano nella sfera dell’efficienza amministrativa: l’assunzione di un dirigente all’Utc a tempo indeterminato”. 

Secondo Chiacchio la maggioranza vuole che la polemica dell’opinione pubblica si svolga proprio sugli staffisti, tentando di  “coprire” le vere operazioni: assunzione a tempo indeterminato del dirigente all’ufficio Tecnico comunale e di un dirigente all’ufficio Finanziario. Commenta Chiacchio: “Con tutto quello che è accaduto a Cardito in questi anni e pure nelle ultime settimane, nei settori più spinosi dell’Ente locale, non c’è da stare sereni. La priorità del Municipio non sono le assunzioni di dirigenti a tempo indeterminato e personalmente sono pure contrario perché ogni sindaco che arriva deve avere la possibilità di valorizzare professionisti di sua fiducia. Sbagliato tentare di blindare i due settori più importanti della macchina amministrativa”.

In seguito Chiacchio, si rivolge a Marco Mazza ed Enzo Amirante, assenze di spicco, tra le file della maggioranza, all’ultimo consiglio comunale, dove all’ordine del giorno c’èera proprio la discussione sulle assunzioni : “La politica sul personale dell’amministrazione è stata sempre un punto di discordia nella stessa maggioranza. Si pensi alle parole durissime nel contestare le decisioni assunte dalla vera “cabina di regia” della coalizione di governo sul personale dette in aula dai consiglieri Marco Mazza e Enzo Amirante, i quali sicuramente saranno coerenti con le loro dichiarazioni e le loro denunce contro gli sprechi e contro decisioni che non vanno nell’interesse collettivo”.
Conclude Chiacchio: “Sono convinto che l’influenza non fermerà gli spiriti liberi di chi pensa solo al bene di Cardito. In aula mi sono astenuto ribadendo di essere favorevole all’assunzione di personale a tempo determinato nello staff a patto che si privilegino delle professionalità riconosciute. Mentre ero e resto contrario sulla decisione nefasta di voler tentare di blindare l’Ufficio tecnico e l’ufficio Finanziario. Questa operazione va scongiurata”.  

Rispondi