Casoria – Preferisco essere la stella cadente, seppur di fugace apparizione, protagonista della notte, piuttosto che l’albero da lei illuminato“. Questa frase racchiude tutto il senso di “Preferisco le stelle”, un libro d’altri tempi, ricco di suggestioni, scritto con il tocco dello scrittore di razza da Sebastiano Seneca.

Il libro edito dalla Turisa Editrice, ambiziosa casa editrice napoletana che punta sulla qualità dei propri manoscritti, verrà presentato il 15 dicembre alle 17,30 presso l’Istituto Maria Cristina Brando di Casoria, in via Diaz 1. All’incontro sarà presente oltre l’autore, i relatori Marco Martone, direttore della testata on line “ScrivoNapoli”, il direttore di “Casoria Due” Ferdinando Troise, la psicologa Dott.ssa Letizia Servillo, la docente Rosaria Petrelli.

Sebastiano Seneca incontrerà il pubblico in un incontro unico nel suo genere. All’evento sarà presente anche il Maestro Vincenzo Sorrentino, reduce dal recente impegno televisivo nella nota trasmissione “Tra Sogno e Realtà” ed autore di “un miracolo di note”, una eclettica biografia edita proprio dalla Turisa Editrice.

Al centro di “Preferisco le stelle” vi è una delicata storia d’amore, che nasce da un incontro casuale. Protagonista assoluto di questo romanzo è  Modesto Casagrande, articolista e disegnatore di vignette, irriducibile sognatore.

L’opera  mostra un frammento della vita di un uomo all’apparenza come tanti, ma che cela dentro di sé il cuore del vero eroe.

“Preferisco le stelle” narra di una storia d’amore e di amicizia, due valori nei quali Sebastiano Seneca crede profondamente, e che pone i lettori di fronte all’ineluttabilità del destino, ricordando  a tutti noi  che: <<L’unico tempo sprecato è quello che non abbiamo utilizzato per inseguire i nostri sogni, per dire ciò che davvero conta alle persone che amiamo, e quello passato, inutilmente, a vivisezionare un traguardo in tante piccole tappe, scegliendo di soffermarci solo quelle più facili dell’intero percorso>>.

Rispondi