FRATTAMAGGIORE – Mercoledi 4 Gennaio, l’anno comincia molto male per gli abitanti del civico 106 di Via Massimo Stanzione di Frattamaggiore, infatti l’inquilina dell’ultimo piano scorge una crepa al davanzale della sua finestra e la cosa non gli sembra normale, visto che si tratta di una casa ristrutturata da poco, confrontandosi con la vicina del primo piano scopre che nella cucina di quest’ultima, addirittura si sono staccate le mattonelle.

Ed è subito allarme, scendendo in strada si accorgono che da un lato il palazzo sta cedendo lasciando delle crepe sul muro del confinante.

Avvertono subito i vigili del fuoco che prontamente si riversano sul posto e cominciano a scavare per intercettare qualche perdita d’acqua, visto che alzando i tombini le fogne risultavano seccate.

Dopo poche ore i vigili del fuoco, insieme alla Polizia Locale, dichiarano l’edificio inagibile.

Sotto gli occhi increduli dei passanti e dei curiosi, i vigili del fuoco delimitano il perimetro per la messa in sicurezza.

Gli automobilisti costretti a deviare il loro percorso domandano e tutto a pochi metri da un distributore di benzina, i presenti cominciano a domandarsi cosa potrebbe accadere se il palazzo crollasse sul distributore e c’è chi fantastica su un probabile carico eccessivo della casa all’ultimo piano, visto che è stata l’ultima ad essere edificata.

Ma intanto l’edificio viene evacuato, vengono posti i sigilli, le forze dell’ordine vanno via, gli inquilini vengono sistemati in un albergo della zona e domani si spera che il tutto possa essere risolto in fretta.

Rispondi