Napoli- Domani toccherà al Pescara affrontare al ‘San Paolo’, il Napoli in campionato. “Il Pescara è la squadra che ci ha messo più in difficoltà in questa stagione. Se qualcuno ha negli occhi le loro gare contro il Milan e contro la Roma capirà che non è una partita semplice”. Così Sarri alla stampa oggi pomeriggio.

“Giocheremo contro un avversario che ha buona organizzazione e qualità di palleggio ed all’andata contro di noi ne ha dato prova. Sicuramente in classifica hanno raccolto meno di quanto – spiega il tecnico – meritassero. Dovremo giocare una gara accorta ed avere molta umiltà”. Rientra in gruppo Milik dopo l’infortunio. Il giocatore prosegue nel totale recupero: “Dalla guarigione fisica a giungere al top della forma il passo non è breve. Sicuramente Arek è stato bravissimo nel percorso riabilitativo, ha mostrato grande dedizione e professionalità e questo – spiega mister Sarri – è un grande merito del ragazzo. Però per il rientro completo bisogna andare cauti, anche perché non ha ancora giocato una partitina in allenamento”.

È arrivato a Napoli Pavoletti che ha trovato spazio anche nella gara di Tim Cup, contro lo Spezia: “Pavoletti ha fatto 3 allenamenti con noi, viene da uno stop piuttosto lungo e penso che debba ancora qualche seduta intera con la squadra. Al momento non è pronto per i 90 minuti ma può giocare spezzoni di gara. Quando sarà pronto ci darà una grande mano – conclude il tecnico – perché è un ragazzo di carattere e di tanta volontà”.

Ma quando si parla di Napoli non si può tralasciare un argomento che sta a cuore ai tifosi: la cittadinanza onoraria a Maradona che arriverà in città.: “Sarebbe bello vederlo in uno stadio più che a teatro. Lui ha le chiavi del San Paolo, se vuole venire è una sua scelta- spiega Sarri – legittima, per noi vederlo è sempre emozionante”.

(Fonte sscnapoli.it)

Rispondi