NAPOLI – E’ stata inaugurata nella giornata di ieri, facendo tappa presso l’Istituto Sannino-Petriccione nel quartiere Ponticelli di Napoli, la mostra fotografica itinerante dal titolo  “L’eredità di Falcone e Borsellino”. La kermesse è stata creata e promossa dall’Ansa in sinergia con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca allo scopo di trasmettere ai giovani l’importanza del senso di legalità e di giustizia attraverso l’esempio dei due compianti magistrati, simbolo assoluto della lotta alle mafie.

La cerimonia è stata anticipata dal classico rito del “taglio del nastro” in presenza del superstite all’attentato di Capaci, l’autista del giudice Falcone, Giuseppe Costanza, affiancato da una studentessa del IV anno, Rebecca Lombardi. L’esposizione consta di 150 fotografie che ritraggono la storia dei due magistrati, dall’adolescenza alla loro intensa attività fino alle stragi. Saranno gli stessi alunni a fare da guida ai visitatori, rispondendo alle domande e alle curiosità sulla vita dei due magistrati, con il supporto degli insegnanti. La mostra girerà per diversi istituti scolastici e sarà forte il sentimento di condivisione nel valore della legalità.

Rispondi