Non solo arresti e scandali nel partito dell’Ex premier Renzi.

A Napoli accade che in una lista civica Napoli Vale-Valeria Valente sindaco, lista che appoggiava la candidata del PD, sia stata candidata una ragazza Down di 23 anni e a sua insaputa.

Tutto è venuto a galla, secondo un articolo pubblicato sul Mattino, quando la corte di appello le ha chiesto di presentare il rendiconto delle spese sostenute durante la campagna elettorale.

La deputata del Pd si dice parte lesa. Sembra, secondo il giornale, che vi sarebbero anche altri candidati, in altre liste di altre coalizioni nella stessa situazione. “Nelle prossime ore, tramite i miei legali, presenterò un esposto in Procura per chiedere che venga fatta piena luce sull’intera vicenda”, così avrebbe dichiarato la Valente.

I deputati del M5s, annunciando iniziative, dicono che se “fosse vero sarebbe un fatto sconcertante”.

Rispondi