La libertà di pensiero ed espressione innanzitutto, non dovrebbe servire di certo nessuno a sottolinearlo ma, a quanto pare, anche nel 2017, il cosiddetto ‘nuovo millennio’, c’è bisogno ancora di tornare a parlarne.

Nei giorni scorsi, a far discutere, l’annullamento dell’evento live di Bello Figo previsto per domani a Roma agli ex Magazzini. Motivo? Pare che ci siano state intimidazioni e siano apparsi manifesti nella capitale con su scritto “Bello Figo Roma non ti vuole”.

Poi la manifestazione di protesta di un gruppo di estrema destra avrebbe chiesto l’annullamento del concerto che poi, alla fine, si è verificato.

«Ci sentiamo costretti a rinunciare a questa occasione di svago e divertimento, perché è necessario salvaguardare lo spirito che guida la programmazione del nostro locale, sempre finalizzata all’intento ludico e non a occasioni di scontri e di violenza». Lo ha reso noto, con una comunicazione ufficiale, l’organizzazione dalla pagina FB ripreso dall’Ansa.

«Stante le intimidazioni rivolte al nostro ospite, ai nostri clienti ed al corretto svolgimento dell’evento, ci sentiamo in dovere di tutelare la sicurezza di ogni persona interessata e di chiunque quella sera si trovasse nei paraggi».

Le canzoni del rapper hanno fatto discutere ed hanno diviso molti ma la libertà di espressione non deve mai essere negata. Ciò non toglie che, contestualmente, si deve essere liberi di criticarla nel massimo del rispetto e senza mai doversi sentire minacciati fino, addirittura, a dover annullare un evento.

Bello FiGo ft The GynoZz – Non Pago Affitto (SwaG NeGri) Stai Li A Pagare!!!

Rispondi