saraL’artista caivanese alla sua prima esposizione fotografica. Creativa ed eclettica, offre i suoi scatti per una visione diversa e particolare di una realtà che spesso appare dipendente dall’obiettivo con cui si osserva.

I suoi scatti sembrano provenire da una dimensione che è “altro”, l’immagine straziante di quello che siamo e che non riusciamo a vedere, uno sguardo che va oltre ciò che l’occhio disattento del consumismo digitale, sfrenato e inconcludente, ci ha abituati a osservare.

Me, myselfie, and I

La solitudine è tutto quello che ho dovuto imparare a conoscere per meglio apprezzare la compagnia -e questo inevitabilmente è il filo rosso che lega i miei autoritratti o, per meglio dire, selfie.
La cultura del selfie ci mette di fronte a interrogativi riguardo la nostra intimità, il modo di percepirla ed esprimerla: attraverso questi scatti ho voluto raccontare il rapporto tra me e la proiezione di me stessa.
L’obiettivo c’è e si vede, perché è parte integrante ormai del nostro tempo.
Ci sono occhi per guardare, occhi per vedere e occhi per filtrare.

(Sara Genevieve Mormile)

mostra sara

L’evento si terrà al Penrose di Caserta in via Marchesiello 42 a partire dalle ore 22

Rispondi