CASORIA – Scoperto un intero arsenale stipato in un furgone, poi essersi scoperto rubato ad Orta di Atella. Il sospetto dei carabinieri è partito quando durante il loro servizio di posto di controllo in Via P. Nenni, i militari della compagnia di Casoria, hanno visto un furgone bianco rallentare per cercare una via di fuga ed evitare la pattuglia, al che i carabinieri hanno intimato l’alt e il conducente ha accelerato innestando la fuga, da lì è cominciato il vero e proprio inseguimento fino a quando poi il conducente del furgone ha abbandonato lo stesso in Via Salerno e si è dato alla fuga a piedi.

Gli accertamenti sul furgone hanno permesso di appurare che è provento di una rapina perpetrata a Orta di Atella, in provincia di Caserta, nel dicembre 2016 e al suo interno sono stati trovati: c’erano 3 borsoni in tessuto mimetico nei quali venivano trasportati una mitraglietta “Uzi”, 2 fucili mitragliatori Kalashnikov, una semiautomatica con matricola abrasa, un fucile a pompa, 4 giubbotti antiproiettile, 60 cartucce per Kalashnikov, una quarantina di cartucce 9×21 e 3 calibro 12. Sulle armi sono in corso accertamenti da parte dei militari dell’Arma per verificare provenienza ed eventuale utilizzo in recenti fatti di sangue.

Rispondi