CARDITO – Facendo un passo indietro i carditesi possono ben ricordare che il governo Caldoro mise a disposizione del Comune di Cardito circa 30 milioni di euro di fondi appartenenti a quelli PON FESR 2007/2013 e che per incompetenza dell’allora amministrazione “Cirillo uno”, riuscirono a ricavare solo un progettino che ne richiedeva cinque.

Il progetto verteva sul rifacimento dei sottoservizi a Via Pietro Donadio e strade adiacenti, ma per qualche motivo, forse i tempi burocratici non rispettati, anche quest’ultimi furono persi, complice anche il fatto dell’imminente cambio di regia in Regione, visto che De Luca, una volta insediatosi ha ostacolato ed abolito parecchie iniziative dell’ex giunta Caldoro, evidentemente per questioni personalistiche.

Da qualche giorno si sente udire in giro e leggere su qualche testata locale, che forse quei cinque milioni verranno recuperati, facendo credere che si trattano degli stessi fondi. Ebbene è giusto informare che per i fondi europei non funziona proprio così e che se non si rispettono i tempi previsti è tutto perso, anche perché l’Europa ha da poco varato i FESR 2014/2020 e quindi se si aderisse di nuovo, comunque si parlerebbe di un nuovo tipo di fondo e non è detto che si possa ripresentare lo stesso progetto.

Addirittura c’è chi asserisce, come l’Avv. Francesco Pisano, consigliere all’opposizione, che questi fondi tanto decantati dall’amministrazione Cirillo è una millanteria, giusto una trovata di marketing per giustificare il suo operato. Addirittura di pensa che questi fondi, tanto decantati, possano appartenere ad un finanziamento regionale che possa poi ostruire in un certo qual modo altre richieste future, come ad esempio, la costruzione di una nuova scuola.

Logicamente i cittadini carditesi, sperano vivamente che quest’amministrazione veramente si possa munire di uno strumento utile come quello dei fondi europei, come già è stato chiesto dal gruppo meetup 5 stelle di Cardito e che non sia la solita trovata pubblicitaria dettata e suggerita da qualche stratega della tastiera.

Rispondi