Il Casoria non riesce ad espugnare il ‘Comunale’ di Santa Maria la Fossa, nonostante un primo tempo chiuso con il doppio vantaggio. Protagonisti del pomeriggio, la pioggia, un campo fangoso e un arbitro apparso inadeguato, che non ha ammonito un solo giocatore casalingo. Rammarico in casa della capolista, ma la corsa verso il salto di categoria continua, domenica il big match contro l’Albanova, seconda forza del girone A, distante 5 punti.
Dall’infermeria news in chiaroscuro: reduci da fastidi fisici, si rivedono nell’undici titolare Nucci e Folliero; non recupera Loffredo, terza presenza stagionale per Anastasio. Squalificato capitan Amoroso, al suo posto ritorna in campo, dopo oltre un mese dall’infortunio, Rea.

Si gioca su un campo al limite dell’impraticabilità a causa della pioggia che accompagna il match. All’ottavo minuto i viola vanno in vantaggio, Simonetti approfitta di un disimpegno errato dei locali, entra in area, dribbla Creuso e deposita il pallone in rete. I fossatari provano a reagire, Anastasio è attento su una perfida punizione di Tufano, successivamente è il palo a salvarlo su una conclusione di Massaro. Il Casoria resiste e invoca un penalty per un contatto in area tra Nucci e Parente, l’arbitro lascia giocare. Lo stesso direttore di gara ammonisce unilateralmente: 3 i gialli per i viola, nessuno per i casertani. Sul finire di frazione, fallo di mano di Avolio in area, rigore per gli ospiti, Nucci non sbaglia e regala il raddoppio ai suoi, risultato con cui si chiude il primo tempo.

La ripresa si apre con il protagonismo di Palma, che al 49° fischia un rigore per i fossatari, che definire generoso è un eufemismo, dal dischetto, Avolio non sbaglia. I gialloverdi insistono, i viola resistono e alzano il baricentro, al 66°min. Parente colpisce con un colpo violento Nucci, rosso per il giocatore di casa. Il Casoria prova ad approttitarne, Creuso è attento su Gioielli, lo stesso numero 10 ospite colpisce la traversa su punizione. Al minuto 83, nel momento migliore del Casoria, arriva la beffa, punizione da poco fuori area, Anastasio ingannato dal fango, respinge corto, irrompe Parente e regala il pari ai suoi. Il finale è tutto di marca viola, gli uomini di mister La Manna perdono De Luca per doppio giallo, ma è il portiere di casa a compiere il miracolo sulla conclusione destinata all’incrocio dei pali, scoccata da Folliero.

Lo stesso giovane estremo difensore casertano, si rende protagonista di un gesto evitabile a fine gara, andando a sbeffeggiare i tanti tifosi viola giunti a Santa Maria, occorre qualche minuto per riportare la calma. Un finale poco sportivo per una partita che può letta sotto diversi punti di vista: un Casoria che ha saputo combattere ma è apparso ingenuo, mai del tutto “brutto, sporco e cattivo”, come questo genere di match imporrtebbe.
TABELLINO
ASD SANTA MARIA LA FOSSA – ASD CASORIA CALCIO 2-2 (0-2)
CAMPIONATO DI PROMOZIONE GIR. A – 21°GIORNATA (6°RIT.)
SABATO 18/02/2017 – ‘COMUNALE’ DI SANTA MARIA LA FOSSA
Casoria: Anastasio 6, Capogrosso (’93) 6.5 (86°min. Castiello), De Luca 5.5, Portanova 6 (60°min.Larucci 6), Capogrosso (’90) 6.5, Rea 6, Simonetti 7, Folliero 6.5, Nucci 7, Gioielli 6.5, Postiglione 6 A disp. Franzese, Russiello, Piscopo, Eligibile, Vincenzi All. La Manna 6.5

S. Maria la Fossa: Creuso 7, D’Amico 5, Petrella 5.5, Parente L. 6.5, Parente D. 4, Avolio 6.5, Biondi 6, Contestabile 6 (93°min. Valentino S.V.), Massaro 6 (72°min. Caiazza 5), Tufano 6 (40°min Della Valle 5.5), Gallo 5.5. A disp. Galiero, La Cava, Zanfardino, Sciolio. All. Coccellato 6
Arbitro: Palma della Sez. di Napoli
Assistenti: Carrieri e Luongo della Sez. di Napoli
Reti: 8°min. Simonetti, 45°min. Nucci (Rig.), 49°min.Avolio (Rig.), 83°min. Parente L.
Ammoniti: Rea, Folliero, Simonetti, Capogrosso (’90), Larucci
Espulsi: Parente D. (S.M.) , De Luca (C.)
Spettatori: Circa 100 con folta rappresentanza di tifosi ospiti

Rispondi