È firmata “Diritti sociali” la manifestazione carnevalesca dedicata ai bambini caivanesi e non, che si è tenuta nella villa comunale di Caivano.

L’associazione costituita per la rinascita del quartiere “Parco Verde” e per tutelare l’infanzia e i diritti sociali in un quartiere che cerca, almeno riguardo la parte sana degli abitanti, un’integrazione possibile nel tessuto cittadino.

Proprio a tal proposito, Antonio Annavale, presidente dell’associazione ha fortemente voluto che la festa si svolgesse nella villa comunale “Falcone e Borsellino” anziché all’interno del rione.

La nostra volontà, ha dichiarato Annavale, è quella di far comprendere alle persone che l’integrazione è possibile, che le barriere non esistono se non nella testa di chi le vuole vedere, che i bambini sono tutti uguali al di la dell’appartenenza religiosa, culturale e geografica.

Una bella emozione per lo scrivente fotografare i volti sorridenti e radiosi dei bambini che hanno partecipato alla competizione.


 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi