AFRAGOLA – Ieri sera si è svolto presso la sala consiliare il Consiglio Comunale che determinava un vero e proprio banco di prova per il sindaco Tuccillo dopo le fibrillazioni in maggioranza non ancora placate in merito a delle questioni sollevate dai moderati.

Uno degli ordini del giorno fondamentale dell’assise pubblica di ieri era il DUP (Documento Unico di Programmazione) più volte rinviato per tentare un approfondimento maggiore da parte dei consiglieri di maggioranza. Il sindaco non ha mai voluto concedere delle risposte sulle questioni programmatiche sollevate da quelli del gruppo “A Viso Aperto” nelle riunioni di maggioranza e per colpa di questo suo atteggiamento, ieri si è potuto assistere ad uno scenario di tipo tattico, infatti con l’evitare il confronto, Tuccillo va a braccio di ferro con la parte moderata che in realtà ha sempre appoggiato il primo cittadino, consentendogli di poter governare fino ad ora, pur sapendo di avere numeri risicati.

Dal dibattito politico, come volevasi dimostrare, il sindaco esce con le “ossa rotte”, bacchettato dalla sua stessa maggioranza, intanto il PD conferma tre consiglieri in opposizione e il resto in maggioranza, così il DUP passa per gentile concessione e senso di responsabilità del gruppo capitanato da Gennaro Giustino che lascia in aula Nicola Petrellese e Raffaele Botta che votano a favore, mentre il capogruppo Giustino al momento della votazione esce dall’aula. Il Documento viene così approvato con numeri risicati ma “A Viso Aperto” lancia un serio messaggio al sindaco, visto che se non era per loro, quell’ordine del giorno non sarebbe mai stato approvato. Il messaggio che lancia Giustino al sindaco è quello di far capire a Tuccillo che la perpetrazione del suo comportamento non farà altro che diventare la sua Caporetto e che allo stato attuale la stabilità dell’amministrazione non può non prescindere dal peso politico che Giustino ha conquistato sul campo, visto che il primo cittadino afragolese, fin qui, ha dimostrato di non possedere, né i numeri, né i muscoli e neanche i contenuti.

Rispondi