I portavoce parlamentari M5S hanno anche incontrato il prefetto di Lecce che si è impegnato a chiedere delucidazioni al Ministro e alla società Tap di sospendere gli espianti almeno fino alla risposta del ministero dell’Ambiente. I portavoce in Regione, inoltre, hanno ottenuto una prima vittoria riuscendo a far approvare in Aula la mozione che impegna la Giunta a dare mandato all’Avvocatura Regionale di cercare di fermare questo espianto di ulivi propedeutico all’avvio dei lavori di TAP.

Il Presidente Emiliano bolla come ‘illegittimo’ il colpo di mano del Ministero ma non muove un dito e non intraprende alcuna azione presso il tribunale per fermare lo scempio che si realizza sotto gli occhi di tutti bypassando la competenza della Regione Puglia.

Rispondi