CAIVANO, l’ultimo saluto a Giuseppe Fabozzi, il diciottenne tragicamente scomparso

L’ultimo saluto a Giuseppe è stato dato nel Santuario della Madonna di Campiglione a Caivano.

Tanti giovani commossi lo hanno accompagnato per l’ultima volta, adesso toccherà a lui ascendere a ciò che noi vivi possiamo solo immaginare.

L’universo sarà la sua casa da oggi, dopo che la Chiesa gli ha concesso la benedizione e il riposo eterno presso colui che gli aveva permesso l’esistenza.

La fatalità se l’è portato via come un frutto acerbo strappato dalla pianta della famiglia che avrebbe voluto custodirlo per sempre.

Non tocca agli uomini decidere, la morte è parte stessa dell’esistenza, anzi, la vita non avrebbe senso senza di essa e ce ne dobbiamo fare una ragione.

Ciao Giuseppe, guardaci dall’alto della tua trasfigurazione, insegnaci che questa vita è nulla di fronte all’eternità, dacci la forza di viverla nel migliore dei modi, mettendo da parte pregiudizi e contese.

Prega per noi che restiamo a districare la matassa spesso troppo ingarbugliata dei sentimenti.

Rispondi