VOLLA – “La fine anticipata e precoce dell’amministrazione comunale di Volla, a meno di dieci mesi dal suo insediamento, non sorprende chi, come noi, combatte ogni giorno per demolire un sistema alla base di governicchi come quello appena imploso. Un sistema nel quale la preferenza elettorale è figlia di un compromesso, è l’effetto di innumerevoli promesse, è il piacere dovuto all’amico o al parente. Un sistema nel quale chi vince la battaglia elettorale, lo fa non con la forza delle idee, ma con quella dei grandi numeri inanellati da un’accozzaglia di liste e listarelle. La conseguenza è un comune retto da un commissario prefettizio che nulla conosce delle reali esigenze della comunità. Situazioni che si ripeteranno all’infinito, almeno fino a che l’esercizio del voto non tornerà ad essere la più profonda espressione della libertà democratica”.

E’ quanto dichiarato dal senatore del Movimento 5 Stelle, Sergio Puglia, in seguito alla caduta dell’amministrazione comunale di Volla, guidata dal sindaco Andrea Viscovo, dopo la bocciatura in Consiglio comunale del bilancio di previsione 2017. Il capogruppo M5S al Consiglio comunale di Volla, Sergio Vaccaro, alla luce della precedente esperienza di commissariamento per la fine anticipata dell’amministrazione Guadagno, ha definito il Comune la “dimora estiva del commissario prefettizio”, ed ha invitato cittadini e attivisti a “voltare subito pagina per il bene di questa terra per troppo tempo svilita da una politica nella quale personalismi e carrierismi prevalgono sull’interesse della collettività. Una politica caratterizzata da trasformismo e continui cambi di casacca che, oltre a destabilizzare il lavoro dell’amministrazione, rappresentano il più palese tradimento del mandato elettorale. Nella nostra attività di denuncia e di costruzione di un futuro per la nostra terra non ci siamo mai fermati – ha concluso Vaccaro – né fermeremo ora la nostra battaglia dentro e fuori il Palazzo, certi che soltanto con un’amministrazione guidata dal Movimento 5 Stelle, costituita da persone oneste e competenti, sarà possibile restituire dignità al territorio di Volla e ai suoi residenti”.

Rispondi