ROMA – Tutto il Movimento 5 stelle boccia la riforma del VIA (Valutazione d’impatto ambientale), infatti sul blog di Beppe Grillo si legge: “Il Governo ha partorito l’ennesimo mostro che minaccia l’ambiente” e dalle stesse pagine si invitano consiglieri comunali, regionali, associazioni attive sul territorio a far sentire il loro peso in tutte le sedi opportune, anche perché il voto popolare ha già bloccato l’esecutivo una volta e non è detto che può farlo ancora.

Secondo il Movimento questo decreto farà fare all’Italia mille passi indietro perché con la scusa di riformare il VIA, praticamente, tolgono la finalità di proteggere la salute umana, mentre non c’è il riferimento all’impatto cumulativo delle opere e dei progetti, non si prendono più in considerazione gli effetti indiretti dei progetti sui siti di Natura 2000.

Ci va duro la senatrice Paola Nugnes che asserisce che in realtà nel recependo la direttiva europea sulla valutazione d’impatto ambientale, il governo italiano con questo decreto dice proprio l’esatto contrario di quello che vuole l’Europa, sia in ordine della partecipazione dei cittadini che nel rafforzamento delle procedure di controllo del suolo e contestualmente si allinea al pensiero del Movimento 5 stelle sul discorso di radunare consiglieri e associazioni per contrastare questo decreto scellerato.

Rispondi