CASORIA – In un dettagliato resoconto della propria attività in consiglio comunale, la portavoce del M5S Elena Vignati si confronta con i cittadini, intervenuti nella serata di ieri in Piazza San Paolo, e fa il punto sulle varie problematiche affrontate nei 365 giorni di ferma opposizione all’amministrazione guidata da Pasquale Fuccio.

Portata all’attenzione degli intervenuti la formulazione di una richiesta di accesso agli atti relativa a vari contributi erogati da Casoria Ambiente nell’ultimo lustro a comitati, associazioni e cittadini. Alla presenza dei portavoce Salvatore Micillo (Camera), Luigi Cirillo (Regione Campania) e Giuseppe Ricciardi (Comune di Grumo Nevano) tra i vari argomenti, si è posto l’accento sul mancato rispetto delle quote rosa, la questione relativa ad immigrati, richiedenti asilo e rifugiati, gestita con evidente approssimazione, l’inadeguatezza della politica locale nella soluzione delle più comuni esigenze della cittadinanza. In sostanza, una ferma condanna nei confronti di un’amministrazione che ha utilizzato feste e festini come arma di distrazione di massa  per mascherare il proprio immobilismo e la propria inefficienza.

Rispondi