“La seconda edizione di The animal Friend, la manifestazione canina tenutasi all’interno del Parco Urbano di Arpino nel Comune di Casoria, alla presenza del Sindaco Pasquale Fuccio.

La manifestazione è organizzata e voluta dall’Associazione Agri Ambiente Campania  e dal coordinatore Regionale Vincenzo Amoriello  con il patrocinio dell‘Istituto Zooprofilattico di Portici e del Comune di Casoria.

Durante la manifestazione sono state previste visite ambulatoriali di base, l’installazione di chip gratuiti e una sfilata amatoriale: sono oltre 30 i cani che questa mattina sono stati visitati dalla Dottoressa Giusy Carbone e altrettanti quelli microchippati dall’ASL Napoli Nord. Numerosi i cuccioli adottati dalla cittadinanza”.

Questo il comunicato delle guardie ambientali “Agri Ambiente” arrivato nella nostra redazione, in realtà e per dovere di cronaca nella nostra redazione sono arrivate anche lamentele da parte di alcuni cittadini rimasti delusi dall’evento sia per la durata esigua che per l’organizzazione, di seguito riportiamo alcuni punti critici segnalatici:

  • La manifestazione è cominciata alle 10 del mattino, ed è terminata alle 11 tempi insoliti per una manifestazione.
  • Una manifestazione, serve per prevenire o sensibilizzare su un determinato argomento, a quanto pare all’interno della manifestazione non sono stati affrontati temi di approfondimento e sensibilizzazione di problematiche sociali legati ai nostri amici pelosi.
  • Adozioni, i cani che venivano adottati (parola grossolana), non provenivano da canili o associazioni di volontariato ma bensì da un solo cittadino che a quanto pare facesse parte dell’organizzazione, che a detta di quest’ultimo, ”la mia cagnolina ha figliato, essendo dei meticci non posso tenerli, per tanto li regalo”, al di là che già il termine regalo fa rabbrividire ma ci si domanda proprio lo scopo della manifestazione e si sollevino i dubbi che forse sia servita solo allo scopo di liberare queste persone dai cani in esubero.
  • Erano presenti due associazioni di volontariato sul posto, ma i controlli erano scarsissimi… dovuti alla mal organizzazione? Chi lo sa, resta il fatto che non hanno voluto/potuto vigilare ed eccellere in quella manifestazione.
  • Malcontento generale, giustamente una manifestazione che è durata un ora, ha portato un malcontento generale, restando li fuori ad ascoltare, le persone che uscivano dalla villa esclamavano ”ma che schifo di manifestazione, spreco totale”.
  • L’unico sponsor dell’evento è risultato essere proprio una toelettatura per cani, per tanto si vedevano questi ”staff” che giravano con una maglietta con loghi e scritte dell’attività commerciale che a quanto pare fosse di proprietà di uno degli organizzatori.

Insomma da quello che ci è pervenuto, diciamo che in quel di Casoria non è stata fatta una gran bella figura, si è tentato addirittura di strumentalizzare un tema sociale così delicato come l’adozione canina. Alcuni cittadini che ci hanno segnalato queste anomalie si sono ripromessi di contattare tutte le associazioni sul territorio e di scrivere una lettera aperta al sindaco Pasquale Fuccio per far luce sulla genuinità di quest’evento.

Le foto riportate nella seguente galleria sono state gentilmente concesse ed inviate dalle Guardie Ambientali “AgriAmbiente”

Questo slideshow richiede JavaScript.

1 COMMENTO

  1. CHE STRONZATE PUBBLICA QUESTA TESTATA RIGUARDANDO LA MANIFESTAZIONE, STANNO FACENDO UN VERO ABBUSO, NON ERANO NEMMENO PRESENTI E SCRIVONO CAVOLATE CHE GLI VENGONO DETTO, TESTATA GUARDATE IN ALTA L’ASINO VOLA PUBBLICATE E’ IMPORTANE. E SOLA DA DENUNCIARVI.

Rispondi