locandinaacerraNuove Consonanze quest’anno in occasione dei protettori San Cuono e Conello si ripresenta ai cittadini acerrani e limitrofi, regalando momenti musicali con il proprio Coro composto da circa 30 elementi, e insieme, il 29 Maggio al Teatro Italia ci sarà il nostro concittadino acerrano Domenico Altobelli tenore della Fenice , il soprano Anna Panico del Conservatorio di Avellino, e la partecipazione straordinaria dell’attore Sasà Trapanese; accompagnato dai professori d’orchestra Salvatore Elia, Espedito Stompanato : Clarinetto , Maria Teresa Fico : Pianoforte, Luigi Santoro: Sax baritono, Luca De Rosa : Percussioni, Sossio Arciprete : Chitarra, Domenico Mauriello:Trombone , Giuseppe Ganzerli : Piano, Luigi Silvestro: Corno, Fabio Soriano e Vincenzo Laudiero: Flauto, “Grazie al Presidente Stompanato e al direttore Angelo Tuorto nonché all’organizzazione Carmine Altobelli; l’Associazione nelle prossime iniziative avrà un nuovo programma musicale , e non mancherà un omaggio al principe del sorriso TOTÓ in occasione del 50′ anniversario del suo saluto.

Ormai una realtà forte che si impone e prefigge l’approfondimento della cultura musicale ad ampio raggio d’azione. Nuove Consonanze è presente non solo sul territorio Acerrano ,il 24 Maggio si esibirà anche al palazzo della cultura vesuviana (Villa Bruno) San Giorgio A Cremano, e il 29 Giugno al Gran Concerto Finale in onore a San Pietro presso Via Calabria Acerra, il Coro Città di Acerra Nuove Consonanze partecipa attivamente a manifestazioni musicali anche nazionali grazie anche alla sensibilità dell’ Amministrazione Comunale diretta dal sindaco Raffaele Lettieri il merito –rammenta Elia- è di tutti coloro che sostengono il nostro progetto e le nostre intenzioni future, a tal proposito si ringrazia anche chi ci ha ospitato per i recenti concerti svolti; in particolar modo il Parroco della Chiesa Collegiata di Santa Maria Maggiore di Somma Vesuviana, il parroco Don Raffaele Di Nardo (che ci ospita con affetto) e tutta la comunità di San Pietro Apostolo che in particolar modo sono sensibili ad ogni nostra iniziativa, che sarebbe quella di accogliere tutte le persone che AMANO l’arte del canto. La musica è indispensabile per ogni essere vivente, Elia sostiene che un appassionato di musica un concertista un cantante o uno strumentista in genere, in sostanza chi è attratto dalla musica senza scopo di lucro è colui che tiene vivo il sogno di un mondo migliore senza odio e violenza. Chi ama la musica (solamente per il piacere di esporla) non conosce l’indifferenza, avverte il bisogno di combattere l’ ingiustizia . Un musicista, piccolo o grande che sia, affronta la prepotenza, quella del più forte sul più debole e nei confronti, di chi prevarica con il potere. Di conseguenza si potrà stimolare inconsciamente perfino frequenza armoniosa Anche a chi non ha mai abbracciato l’arte dei suoni Questa é la forza della musica

Rispondi