“Investiamo 40 milioni di euro per un progetto complessivo di contrasto ai roghi, allo sversamento abusivo dei rifiuti nella terra dei fuochi e in modo particolare nell’aria vesuviana”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della firma del protocollo d’intesa per il monitoraggio e la tutela dei territori colpiti dai fenomeni di sversamento illecito e incendio dei rifiuti tra Regione Campania, Comune di Massa di Somma, Comune di Giugliano e Comune di Marcianise a Palazzo Armieri.

“Ovviamente questo investimento prevede una serie di azioni, la prima è l’apertura di quattro centri interforze collocati a Marcianise, Mondragone, Giugliano, e Massa di Somma”, spiega il presidente, “Centri Inter forza che servono a monitorare il territorio, a controllarlo, a contrastare gli incendi. Poi abbiamo tutto un lavoro per ripulire discariche dagli sversamenti abusivi”. Un altro investimento da 10 milioni di euro servirà per la manutenzione “delle discariche dedicate alle gomme delle automobili, dei camion, per i prodotti di scarico di industrie tessili”. ” Poi attiviamo la gara”, prosegue De Luca, “che dovremmo concludere entro l”estate, per L’acquisto dei droni per il controllo aereo del territorio”.

“Uno sforzo enorme per ripulire il territorio e per fare i lavori in danno nelle aree private riempite dai rifiuti”, conclude il numero uno di palazzo Santa Lucia, “E non ripulite dai proprietari”. In merito ai controlli sulla salute dei cittadini, De Luca aggiunge: “siamo la regione più controllata e monitorata d’Italia, controllata non solo per l’attivazione del registro dei tumori ma addirittura per l’indagine in corso per verificare gli effetti degli inquinanti atmosferici sul genoma dei soggetti adulti e dei giovani in modo particolare. Quindi davvero un lavoro gigantesco che è in corso e avremmo bisogno del tempo necessario per arrivare a risultati significativi”.

Rispondi