“Grillo ritiene che il problema principale oggi a Roma sia avere un povero che chiede l’elemosina, io credo che non è questa l’emergenza delle grandi città”.

Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ritorna sull’argomento migranti a Roma, a margine della consegna della targa al presidente dell’Unione delle pizzerie storiche napoletane -” le centenarie”. “L’emergenza è quella che sono state lasciate senza soldi, non ci sono le risorse sufficienti per mettere in sicurezza le città, per garantire i servizi eccellenti”. Spiega il numero uno di Palazzo San Giacomo, “Poi mi è sembrata anche un’operazione un po’ politica dopo il risultato elettorale”. “A me fa piacere che Napoli sia un punto di riferimento sui temi della solidarietà, della giustizia sociale, dell’accoglienza, che sia un modello”, afferma il primo cittadino e riflette sul fatto che “forse un po’ alla volta sta venendo fuori la vera anima di alcuni movimenti politici: c’è una virata su posizioni di destra evidente, delle sintonie con la Lega di noi con Salvini, delle sintonie sulle politiche della migrazione, dei Rom”.

“Per il resto i sindaci devono collaborare tra di loro”, conclude il presidente di DemA, ” Mi auguro che ogni sindaco, compresa la sindaca di Roma, faccia la sua parte, non mi sembra che a Roma ci siano emergenza migranti. Papa Francesco più volte ha portato gli uomini a ricordare che i ponti di solidarietà sono il miglior antidoto al terrorismo e che siamo tutti abitanti dello stesso mondo”.

Rispondi