CAIVANO – Di nuovo in fiamme il campo rom di Caivano, ormai anche questa è diventata una piaga annosa, sia per la cittadinanza caivanese che per gli abitanti del villaggio stesso, che forse, date le alte temperature e i rifiuti non rimossi del tutto, provocano l’autocombustione, ma questa teoria è tutta ancora da accertare, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che prontamente stanno cercando di domare il fuoco.

Alto si leva il grido d’allarme del capovillaggio rom che già davanti ai nostri microfoni, ammettendo che non fossero loro ad appiccare i roghi fecero appello alle istituzioni affinché facessero in modo che i loro bambini non erano più costretti a respirare quell’aria malsana.

Seguono aggiornamenti.

Rispondi