CARDITO – Ci siamo lasciati con la questione che riguardava la polemica fomentata dall’ex assessore Giuseppe Di Micco per quanto riguarda la paternità del logotipo del gruppo politico “Insieme per Cardito” e il ruolo di coordinatore. E ci ritroviamo con la stessa questione che, a quanto pare, finirà tutto in una bolla di sapone, perché stando ad indiscrezioni raccolte in esclusiva da Minformo, verso la metà di Settembre i soci fondatori e tutti gli iscritti all’associazione politica “Insieme per Cardito” indiranno, secondo la legge, un’assemblea generale dove si deciderà il futuro e i ruoli che questo gruppo deve rispettare, e in quel caso si pensa che i fondatori e soci tutti non faranno altro che stabilire la leadership già confermata nelle precedenti riunioni, prendendo letteralmente le distanze dai comportamenti autonomi e personalistici dell’ex assessore Di Micco.

Per quanto riguarda il fronte maggioranza invece, ci siamo lasciati con le varie polemiche inerenti l’opposizione che il gruppo barriano, oltre tutte le prebende acquisite, faceva e sta facendo all’istituzione dell’ufficio Gare e Contratti e ci ritroviamo con delle prese di posizioni che alcuni consiglieri considerati fedelissimi di Cirillo stanno attuando sul piano politico per fronteggiare quel gruppo di persone formato da alcuni consiglieri di maggioranza, opposizione e qualcuno fuori le mura che stavano o stanno cercando di creare un’opposizione ombra che trama sotto le acque, al fine di destabilizzare la maggioranza e quindi la governabilità di Cardito. Infatti sempre da indiscrezioni raccolte da Minformo, pare che il consigliere Giovanni Aprovidolo di “A viso aperto”, ultimamente, stia intensificando i rapporti con Pasquale Chiacchio consigliere comunale e presidente dell’associazione “Cardito per il Futuro”, proprio per mettere su quell’argine a quei tipi di tatticismi e, contestualmente, consolidare quel rapporto creatosi ai tempi della campagna elettorale e che ha visto proprio nei due consiglieri i principali esponenti dell’ascesa di Cirillo allo scranno più alto della città. In coerenza con la sua idea, cioè quella di riuscire nell’impresa di costruire “Il decennio che conta” riconfermando alle prossime elezioni di nuovo il sindaco Cirillo, il consigliere Aprovidolo in questi giorni sta cercando di aprire un confronto tra consiglieri di maggioranza anche con i due esponenti di “Insieme per Cardito” Andrea Russo e Michele Fusco. Anche qui il consigliere Aprovidolo cerca di intensificare i rapporti, convinto di mantenere ben salda la maggioranza e assicurare ai carditesi una lunga vita politica a questo governo, evitando inutili commissariamenti voluti da chi, in realtà pensa solo all’aspetto affaristico della politica. In parole povere, i fedelissimi di Cirillo stanno dando una bella risposta a chi, magari, avvertiva già lo scranno traballante del primo cittadino.

Come stanno andando avanti i rapporti tra Aprovidolo e “Insieme per Cardito” ce lo facciamo spiegare meglio, se ci riusciamo, dal consigliere Andrea Russo che sarà ospite di Minformo nella finestra dedicata alla politica denominata “Simposio” stasera alle ore 19:00 in diretta streaming sulla pagina ufficiale di Minformo su Facebook.

Rispondi