CAIVANO – Stamattina intorno alle ore 10:30 è stata allertata la Polizia Locale da alcuni cittadini della zona circa una piccola fuoriuscita di fumo che si sprigionava dal ciglio della strada all’altezza del confine con un terreno in colto ubicato all’incrocio tra Via De Nicola e Via Atellana nei pressi della rotonda.

Il sospetto di alcuni cittadini e che in Via De Nicola si fosse ripetuta la stessa vicenda che attanaglia Via I Maggio di Acerra, ossia che alcune persone abbiano interrato delle sostanze infiammabili e quindi tossiche sotto il livello del terreno. Infatti non a caso queste piccole fumarole si sono presentate all’indomani della pioggia incessante avutasi nell’arco della giornata di ieri. Il dubbio che assale è, sempre ascoltando qualche cittadino presente sul posto, che il contrasto tra pioggia e l’alta temperatura che cova sotto il terreno abbiano dato vita alle fumarole, frutto della condensa dovuta all’impatto delle diverse temperature.

In ogni caso sul posto si sono riversati subito gli agenti di Polizia Locale ed il comandante Nicomede De Lucia, il quale ha chiesto prima la visura del terreno per vedere a chi appartiene e poi dato incarico ad una ditta di movimento terra di scavare in quella zona per vedere cosa c’è sotto ed eventualmente far partire un’inchiesta laddove si dovesse verificare ciò che temono i residenti della zona.

Rispondi