Una lite tra fidanzati finisce male. Una 24enne di Melito è ricoverata in ospedale con lesioni gravissime perché dopo un litigio per cause verosimilmente legate alla decisione del suo ex coetaneo di interrompere il rapporto, si è aggrappata allo sportello dell’auto guidata dall’uomo ed è stata trascinata lungo un tratto di via pavese per poi rovinare al suolo priva di sensi.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Mugnano che hanno arrestato per lesioni personali gravissime il 24enne del posto, incensurato. La giovane è stata trasportata dallo stesso ex all’ospedale “San Giuliano”, venendo ricoverata in prognosi riservata. Versa in pericolo di vita per numerose fratture in varie parti del corpo.

Nel frattempo il veicolo è stata sequestrato. L’arrestato è stato sottoposto ai domiciliari in attesa di determinazioni dell’autorità giudiziaria.

Rispondi