SAN PAOLO – Brasile – Cesare Battisti è tornato nella sua casa sul litorale di San Paolo, in Brasile: lo rende noto il sito G1. Secondo i media locali, l’ex terrorista è partito stamane dall’aeroporto internazionale di Campo Grande, dopo aver lasciato Corumba’, la città dello stato del Mato Grosso do Sul dove tre giorni fa era stato arrestato. In base al provvedimento di libertà provvisoria concessogli la notte scorsa dal giudice d’appello, José Marcos Lunardelli, Battisti non potrà lasciare la zona in cui è residente senza autorizzazione previa della giustizia e dovrà presentarsi ogni mese in tribunale. Nel motivare la concessione dell’habeas corpus, il magistrato ha sottolineato che non esistono prove di traffico di valuta né di riciclaggio, reati per i quali l’italiano era stato incarcerato, e che il suo arresto ha rappresentato una “limitazione illegale della libertà di locomozione”

La decisione del tribunale con sede a San Paolo è provvisoria, sottolineano i media. L’aspettativa comunque è che Battisti possa lasciare il carcere di Corumba’ nelle prossime ore. I suoi difensori, Igor Sant’Anna Tamasauskas e Otavio Mazieiro, hanno divulgato una nota alla stampa informando che stanno prendendo “tutte le misure necessarie” affinché il loro assistito sia liberato “già stanotte”.

Rispondi