L’appello disperato di una madre è apparso nel gruppo “Sei di Casoria”, il grido disperato di aiuto rivolto alle istituzioni che sembrano essere sempre più lontane dalle esigenze dei cittadini.

Si è rivolta a tutti la signora che nel suo profilo di Facebook compare con il nome di Anna Combatti, dal Sindaco Fuccio alla ASL di competenza, in risposta ha ricevuto solo il silenzio.

Il suo bambino è nato con gravi disfunzioni psicomotorie  a causa di un’asfissia perinatale, vive e respira grazie a una tracheotomia ed è stato abbandonato dal padre all’età di sei mesi.

Per ragioni di privacy non pubblichiamo la foto del bambino in questione seppur presente nel post.

Questo amore di bambino è mio figlio a 8 anni alla nascita a subito un asfissia perinatale che gli a portato un grave deficit psicomotorio , con tracheotomia e portatore di p.e.g.abbandonato dal padre all’età di 6 mesi , e sono l’unica a parte mia madre che lo assiste ( una donna di 79 anni ) durante la settimana per far si che vado a lavorare ..L’unica cosa che percepisco e l’accompagnamento (516€) più di una volta tra le tante commissioni che si sono svolte a l’ASL Na 2 nord tra cui cera anche il comune ho fatto presente le mie difficoltà economiche e nel gestire da sola un bambino in questo stato e per tutta risposta il silenzio , mi hanno addirittura nascosto che potevo percepire un assegno di cure nonostante che erano a conoscenza delle mie difficoltà anche nel trasportare il bambino per visite mediche in ospedale , mi sono rivolta al sindaco Fuccio il quale mi aveva promesso di aiutarmi , ma silenzio anche da parte sua …Sono schifata da tutto ciò sono schifata da questa società che aiuta persone raccomandate e no persone che hanno bisogno veramente …Io ci metto la faccia voi tutti VERGOGNATEVI….

Speriamo con questo di suscitare un minimo di sensibilità delle istituzioni affinché possono prendere a cuore il caso di questa donna.

Rispondi