NAPOLI – “Una lezione di vita imperitura, dovrebbe essere immortale. Io ricordo come se fosse ieri il giorno della visita che feci, quando ero ragazzo, alla casa dove è stata prigioniera Anna Frank ad Amsterdam e vedere in questi giorni una tale pagina di vergogna, di squallore, di comportamenti criminali, è qualcosa che ci preoccupa molto, che non va sottovalutato”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, durante la diretta di Radio Crc Targato Italia “Barba&capelli”.

“Quello che si è visto in questi giorni con i tifosi della Lazio”, prosegue il primo cittadino di Napoli, “e non solo, è davvero una cosa molto grave”. In merito al ragazzo tredicenne, autore delle figurine di Anna Frank in maglia giallorossa, de Magistris osserva: “Chiaramente ai ragazzi di 13 anni non puoi dare la colpa che daresti a una persona più grande, ci sarà evidentemente un contesto familiare complicato, con la scuola che non è riuscita a dare delle fondamenta diverse, c’è un vuoto attorno”.

Rispondi