NAPOLI – “Una gag inopportuna e triste quella messa in scena ieri, a Castelvolturno, dal duo Renzi-De Luca, durante l’ultima grottesca tappa elettorale dell’ex presidente del Consiglio. Una scenetta drammatica il cui fine è stato quello di snocciolare numeri e cifre sullo smaltimento delle ecoballe, per ricavarne dati tutti da decifrare e ben lontani dalla realtà”. Così i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Maria Muscarà e Vincenzo Viglione. “Nel passaggio più grottesco della gag – dichiarano i due esponenti M5S – il governatore della Campania ha informato il suo segretario di aver impegnato 230 milioni dei 450 annunciati dal Governo Renzi per lo smaltimento delle prime 500mila tonnellate di ecoballe.

Prospetto redatto dal M5S
Prospetto redatto dal M5S

Ma il colpo di teatro è nella data fornita da De Luca, il 28 febbraio 2018, entro la quale verrebbe rimosso l’intero carico in questione. Si tratterebbe di uno sforzo da guinness dei primati se si considera che, dati della Regione alla mano aggiornati al 12 ottobre scorso, allo stato risultano essere state smaltite appena 73mila tonnellate in due anni. Appena il 14%. E’ assolutamente oltre ogni umana immaginazione pensare che le restanti 430mila tonnellate circa vengano rimosse in poco meno di tre mesi. Una chiara presa in giro, l’ennesima, per i cittadini di questa regione. A fronte di numeri che fanno rabbrividire. Giova ricordare, infatti, che negli otto siti regionali giacciono, allo stato, ben 5.443.083 tonnellate di ecoballe. La cui rimozione richiederebbe non meno di 103 anni”

Rispondi