UDINE –

Sarri, intervistato a fine gara parla già della sfida ai rivali bianconeri: “Juve? Daremo il 110% per ambiente e tifosi Napoli. Fisicamente la squadra sta molto bene e i numeri delle ultime partite ci danno conforto; dopo la Champions è sempre difficile recuperare le energie mentali e nervose e anche oggi rischiavamo di pagare dazio”

Il match contro la Juventus? “Per la classifica è una gara che conta poco a questo punto della stagione, ma sappiamo bene quanto conta per tifosi e ambiente: abbiamo l’obbligo di tirare fuori il 110% venerdì prossimo”, così Maurizio Sarri ha commentato a Sky la vittoria del Napoli 0-1 sul campo dell’Udinese, gara valida per la 14a giornata di Serie A.

“Oggi non abbiamo concesso niente all’Udinese, ma abbiamo anche creato meno del solito e con meno qualità. Sotto il profilo dell’attenzione e dell’applicazione è stata una delle nostre prestazioni migliori. Lo stadio sarà anche bellissimo, ma il terreno visto oggi non era per nulla all’altezza della categoria e questo ci ha tolto un po’ di velocità alla manovra.

Gli anni scorsi, in una partita fatta di palle sporche, saremmo andati in difficolta’. Il miglioramento piu’ evidente – ha proseguito ai microfoni di Sky Sport – sono la cattiveria agonistica e la consapevolezza tattica che riusciamo ad abbinare”.

“Siamo una squadra solida – ha aggiunto Sarri -, specie dal punto di vista difensivo: essendo solidi dietro, sappiamo che poi davanti qualcosa riusciamo a creare. Fa sempre parte della consapevolezza, del processo di maturita’”. “Noi squadra da battere? La classifica dice il contrario: ci sono tante squadre tutte vicine, non c’e’ una squadra leader”.

Rispondi