AFRAGOLA – Dalla segreteria del primo cittadino sono partiti gli sms dove si invitano i vari consiglieri di maggioranza a partecipare alla riunione di maggioranza fissata per Lunedi 18 Dicembre. Tuccillo forte degli incontri bilaterali fatti col PD, UDC e qualche consigliere singolo si è deciso di aprire ad un incontro di maggioranza e di ascoltare, alla luce del sole, in maniera trasparente, ciò che ha da dire anche il gruppo di “A Viso Aperto” che, è bene precisare, si presenta a questa riunione ancor più compatto di prima, specialmente dopo le dichiarazioni di Nicola Petrellese che ha tenuto a precisare che la sua divergenza sul voto nello scorso Consiglio comunale è stato solo un mero errore di comprensione.

L’oggetto della discussione, comunicato anche a mezzo messaggio telefonico, è stato denominato: “Verifica Politica” chissà cosa intenderà per verifica politica il primo cittadino. Una cosa è certa, dopo gli incontri bilaterali effettuati, sentir parlare di verifica politica lascia pensare una sola cosa, che il mercato delle vacche è aperto. Evidentemente, quasi sicuramente in questi incontri bilaterali c’è stato qualcuno che ha accampato pretese, noi qualche indiscrezione negli articoli precedenti l’abbiamo lanciata, speriamo solo che non ci siano cambi di poltrona in giunta a sei mesi dalle elezioni, perché, ancora una volta vorrebbe dire preparare  le prossime coalizioni, puntando sul potere attuale e sfruttarlo per interessi personali futuri mentre la città langue.

La verifica reale che ci sarà e su cui si dovrà discutere in questa riunione di maggioranza sarà quella di capire se, realmente, al prossimo Consiglio comunale Tuccillo avrà oppure no i numeri. Perché al prossimo Consiglio ci potrà essere l’occasione di modificare e recuperare qualcosa della variazione di bilancio bocciata la scorsa volta, ecco perché ci sbilanciamo quando parliamo di mercato delle vacche. Anche perché oltre il capro espiatorio trovato da questa maggioranza che percorrendo imperterrito il proprio cammino è rimasto in silenzio anche dopo le dichiarazioni fiume seppur contrastanti del sindaco, del capogruppo Boccellino e del segretario del PD Francesco Zanfardino, in realtà ci sono anche altri politici che dovranno far capire bene, quale sia la propria scelta e soprattutto quali siano le proprie posizioni.

Questa riunione di maggioranza sarà l’occasione per capire perbene da che parte sta il PD e il suo capogruppo Boccellino – come ampiamente descritto nel precedente editoriale – ma soprattutto si capirà anche l’entità precisa dell’UDC che a quanto pare, attualmente viaggia su due scuole di pensiero: quella di Nicola Perrino e Carmine Di Mauro legati al pensiero dell’ex deputato Nunzio Testa e quella di Gennaro Castaldo molto legato al consigliere regionale Giuseppe Mocerino. Da indiscrezioni raccolte in esclusiva da Minformo, pare che molto probabilmente il partito sarà nelle mani del giovane politico rampante Gennaro Castaldo, mentre l’attuale Presidente del Consiglio si limiterà ad appoggiare la candidatura del sindaco uscente Mimmo Tuccillo. E allora poi, bisognerà capire quale sarà la posizione dell’UDC, sia nel prossimo consiglio comunale che alle prossime elezioni. E come sempre lo scopriremo solo vivendo.

Rispondi