NAPOLI – Il governatore Vincenzo De Luca potrebbe ritrovarsi, subito dopo le elezioni politiche, a dover rimpiazzare per la quarta volta il capo della sua segreteria. Dopo Nello Mastursi, costretto a lasciare l’incarico poiché coinvolto nell’inchiesta giudiziaria relativa al caso Manna-Scognamiglio su presunte pressioni per le nomine dei manager della sanità, e dopo l’ex assessore al Bilancio del Comune di Salerno, Alfonso Buonaiuto inizialmente fedelissimo del numero uno di palazzo Santa Lucia, poi ‘vittima’ di incomprensioni con il presidente, anche Franco Alfieri sembra vicino all’addio. Stavolta non ci sono inchieste o incomprensioni alla base della decisione, ma l’ambizione personale che vedrebbe l’ex sindaco di Agropoli volersi giocare la partita per il Parlamento nel suo territorio.

Una candidatura che porterebbe, in caso di elezione, De Luca a dover ricominciare con un nuovo capo della segreteria. Un altro fedelissimo del governatore che sembrerebbe pronto al grande salto è Giovanni Porcelli nominato dal presidente della Regione ai vertici della Soresa, non senza polemiche, subito dopo la mancata elezione di quest’ultimo alle regionali. Se l’elezione di entrambi andasse in porto, nei prossimi mesi si libererebbero due caselle importanti, una a palazzo Santa Lucia l’altra nella partecipata regionale.

Rispondi