CAIVANO – Da indiscrezioni raccolte in esclusiva, in questo preciso istante è in corso un incontro al Novotel di San Nicola la Strada in provincia di Caserta, tra Nino Navas noto imprenditore caivanese, nonché vicepresidente ASI di Pascarola che già da diverse settimane in accordi con Fratelli d’Italia sta cercando di mettere su una coalizione di liste civiche, Antonio AngelinoLuigi Sirico e Giovanni Aprovidolo in rappresentanza del PD e alcuni esponenti di Liberi e Uguali, tra cui Maria Donesi e Marcantonio Falco. Oltre Fratelli d’Italia, PD, Navas e Liberi e Uguali a questo carrozzone politico erano presenti anche i F.lli Magri e i F.lli Celiento, noti imprenditori della società civile caivanese. La motivazione ufficiosa di quest’incontro è quella di un incontro di lavoro, ma è strano che in un meeting professionale si ritrovano esponenti di varie fazioni politiche, tra le quali l’ex candidata al Senato di Liberi e Uguali che siede al tavolo con Fratelli d’Italia, insieme a Martino Pezzella e colleghi e come se non bastasse, insieme a Nino Navas, esponente di destra che dal punto di vista ideologico, punto sempre ostentata dalla stessa politica di sinistra, è in netta contrapposizione con l’ex candidata senatrice.

E’ notizia di oggi quella dell’incontro che si terrà domani pomeriggio tra PD e Liberi Cittadini con Campania Libera, ma in esclusiva Minformo, arricchiamo questa notizia con un’ulteriore indiscrezione. A quanto pare domani pomeriggio a quella riunione sarà presente anche l’onnipresente Sabatino Peluso, sempre in rappresentanza UDC, giusto per non farsi mancare quest’ultimo tavolo.

Il dato politico che esce fuori è sconcertante. A soli due mesi dalle elezioni, ammesso che la Commissione d’Accesso non deliberi per lo scioglimento nei primi suoi tre mesi di insediamento e ammesso che si voti per la fine di Maggio, tutte le forze politiche sul territorio navigano ancora in alto mare. Nessuna di esse ha le idee chiare in merito alle future coalizioni e quel che è peggio, nessuna fa riferimento ai propri ideali o visioni. Il fatto che il PD – tra l’altro spaccato visto che l’incontro di questa sera è presieduto dal segretario Antonio Angelino, mentre quello di domani è stato organizzato dal veterano Arcangelo Della Rocca, fedelissimo dell’altro candidato alle primarie Mimmo Semplice – si riunisca con Nino Navas elemento spiccatamente di sponda meritocratica e che l’UDC si possa collocare ovunque, persino con chi fece cadere il proprio sindaco nel 2013, denota quanto sia sprovveduta questa classe dirigente e quanto i suoi elementi abbiano le idee confuse. Ad ogni modo, gli unici che hanno cominciato seriamente il loro percorso sono Liberi Cittadini e Campania Libera che, non potendosi sottrarre ad un invito cortese, domani ascolteranno le proposte messe su dal Partito Democratico, sponda Semplice.

Rispondi