NAPOLI –  Un passato da militare libico, poi da guerrigliero, poi ancora da immigrato arrivato a Lampedusa e in seguito a Napoli come richiedente asilo. Ieri, in un centro di accoglienza partenopeo, voleva dei farmaci anche senza prescrizione e dopo il rifiuto ha danneggiato la medicheria e ha anche aggredito alcuni poliziotti che erano intervenuti.

Sarà processato, stamattina, con rito per direttissima un immigrato di 24 anni arrestato dagli agenti del commissariato di Polizia Vicaria-Mercato, perché responsabile dei reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento. E’ stata una telefonata al 113 ad allertare la polizia dopo che era stato aggredito il responsabile dell’associazione che ospita gli immigrati. Alla vista degli agenti, si è scagliato contro lanciandogli suppellettili e provocando così lesioni guaribili tra i 5 ed i 10 giorni. Con non poche difficoltà, gli agenti hanno bloccato il cittadino libico arrestandolo e conducendolo alle camere di sicurezza della Questura.(ANSA).

Rispondi