Resta sintonizzato

Cardito

[VIDEO] [ESCLUSIVA] CARDITO: Carabinieri e Polizia Locale al Consiglio Comunale, sembrava di essere in trincea

Pubblicato

il

Nunziante Raucci dice ancora no alle riprese, interviene Cirillo e seda gli animi, tra polemiche e malumori

Nulla è cambiato dal penultimo consiglio comunale, ancora una volta il protagonismo è la dittatura hanno regnato sovrani. Indetta per oggi una nuova assise, ma la forma e la sostanza non è cambiata, andiamo per ordine. Il Presidente del Consiglio Nunziante Raucci, vieta di nuovo le riprese agli attivisti 5 Stelle di Cardito, questi ultimi avevano presentato regolare richiesta, stavolta indirizzata al diretto interessato, ma senza motivo, il “protagonista” Raucci, dice che le videoriprese non possono essere effettuate (forse i pentastellati gli sono antipatici). Passiamo a chi è invece regolarmente iscritto all’ordine dei giornalisti, elenco pubblicisti, (e ha tutto il diritto di riprendere) visto che sempre il “protagonista”, con voce altisonante aveva notato la presenza dello scrivente, e sempre con arroganza e immotivate giustificazioni voleva vietare le riprese, l’avrà presa forse come una tenzone personale, pensando che, chi ricopre ruoli istituzionali è il padrone di tutto, anche del paese. Ma caro “protagonista”, tu che con tono ilare, scherzoso e sornione, hai ribadito – “ In aula c’è anche la presenza di un giornalista pubblicista”- devi sapere che autorevoli firme del giornalismo italiano, si annoverano nell’ordine dei pubblicisti, inutile snobbare un ramo di una stessa pianta, giusto per citare qualche nome, Enrico Mentana, Antonio Polito (vice direttore del Corriere della Sera), Giovanni Minoli, Piero Angela e ci fermiamo qui caro “protagonista”, forse la boria e la spocchia ti hanno offuscato la ratio e non solo, forse eri sicuro e tranquillo, accomodato in maniera leggiadra sulla tua poltrona di Presidente, rassicurato e confortato dal massiccio spiegamento di forze dell’ordine (quattro carabinieri e 4 ufficiali della Municipale, con Capitano e Comandante annessi) mai visto al consiglio comunale di Cardito; qualche assessore peripatetico, che tutto fa, tranne che svolgere il proprio ruolo, forse gli mancano le basi della grammatica italiana, per questo non si esprime, per questo non interviene mai, ma preferisce segnalare ai carabinieri, rigorosamente di nascosto, se i collaboratori delle testate locali abbiano il tesserino o meno.

Un’altra pagina nera, un altro schiaffo alla politica del fare, perché qualche “protagonista” capriccioso voleva dimostrare la propria “forza”, imponendola con eloquente dittatura, ed è qui che il saggio Cirillo, prende la parola, e come per magia, proprio lui che nel penultimo consiglio esclamò “Tecnicamente non si può fare” (riferendosi alle riprese), come d’incanto, dopo il guazzabuglio e l’intervento dei carabinieri e della municipale, (lo scrivente è stato identificato per ben due volte) ecco che non ci sono problemi per i pubblicisti nell’effettuare le riprese, perché forse non si parla di bilancio e di staffisti. Qualche ufficiale, sempre per dovere di cronaca, addirittura ha asserito che la telecamera non era stata accreditata, ovviamente la prendiamo come una battuta per stemperare gli animi, ma come ci si può accreditare al nulla, un consiglio, quello di Cardito, che non dispone di una norma per la regolarizzazione delle riprese, e poi, consiglieri simpatici, che chiosano con battutine, ricordiamo a questi signori/e, che l’attuale poltrona in consiglio è costata in campagna elettorale qualche busta della spesa.

Il solito Pisano poi, unico consigliere d’opposizione presente, con verve ed impeto, infiamma e s’infiamma, cercando un confronto “verbale” molto acceso, l’unico che ha mosso “un dito”, l’unico che ha chiesto, senza ricevere una risposta, chi fosse d’accordo alle riprese, ma si sa, la folla sceglie sempre Barabba; del Cirillo bis che dire, tanto parlare, tanto cogitare e niente di fattivo, un polverone quello delle riprese inutile e sterile, come l’andamento dell’attuale amministrazione, ma se gli uomini si misurano con le azioni, lasciamo quindi che le nostre opere parlino al posto nostro…quelle “opere” che attendono i cittadini.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caivano

Controlli dei Carabinieri a Cardito e Caivano

Pubblicato

il

CARDITO E CAIVANO: servizi a largo raggio dei Carabinieri

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, hanno presidiato le città di Cardito e Caivano nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio.

I militari della compagnia di Casoria si sono dislocati nei punti strategici della città per posti di controllo. In particolare sono 10 le persone sanzionate per la normativa covid.

Inoltre sono state effettuate perquisizioni alla ricerca di armi e droga.

Continua a leggere

Attualità

Il Gruppo Di Palo piange e ricorda Giuseppe Dentato

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio è venuto a mancare Giuseppe Dentato, Direttore Vendite del Gruppo Di Palo.
La notizia addolora profondamente presidenza, dirigenza e colleghi che si uniscono al cordoglio della famiglia.

Giuseppe Dentato, per tutti Pippo, è entrato nel Gruppo nel settembre 2020, in un momento di cambiamenti e riassetti organizzativi in vista di ambiziosi progetti e crescita aziendale.
Fortemente voluto dall’azienda per le sue spiccate competenze, enorme carisma e grandissima personalità, di seguito le parole dal Presidente Giuseppe Di Palo, già in lutto per la perdita del padre e fondatore Biagio Di Palo:

“L’ enorme perdita di Pippo ci affligge e non possiamo che condividere con la famiglia il lutto per questa tragica perdita. Alla famiglia di Pippo va tutta la nostra partecipazione.”

Enzo Maria Basciano, Direttore Generale, ci ha detto “Ci lascia un uomo dal cuore enorme, il mio pensiero va alla sua famiglia“.

E il Direttore Marketing Antonio Grasso lo ricorda così “amico e grandissimo professionista, devo tanto a Pippo che ringrazio per avermi trasferito conoscenze e pragmatismo.”

Continua a leggere

Cardito

CARDITO-CRISPANO. Il Consorzio Cimiteriale ha il suo nuovo presidente

Pubblicato

il

Con grande entusiasmo, ieri, nei nostri nuovi studi, il sindaco di Crispano, Michele Emiliano intervistato dal direttore di Minformo, Mario Abenante, all’Assise City Focus (il nuovo format che entra più nel dettaglio dell’interland di Napoli Nord) ha annunciato che finalmente l’annoso problema riguardante la consegna dei loculi al Cimitero di CARDITO-CRISPANO è stato definitivamente risolto.

Spesso unico appiglio per i critici delle amministrazione Emiliano-Cirillo, anche il “nodo Cimitero” è stato sciolto.

Infatti, è stato nominato il nuovo Presidente del Consorzio Cimiteriale, a dimostrazione che si è ormai raggiunto un punto di svolta effettivo alla risoluzione dei problemi.

A garantire sul collaudo e l’assegnazione dei loculi sarà GIOACCHINO ONORATO, ex candidato della lista “Unità e Cambiamento“, che sostituisce il Presidente uscente Salvatore Lima.

Noi abbiamo intervistato in esclusiva il primo dei due, che è sembrato entusiasta per questo nuovo ruolo a lui incaricato dai sindaci Emiliano e Cirillo.

Volevo ringraziare sin da subito il Sindaco di Crispano Michele Emiliano, per la fiducia accordatami, indicandomi come Presidente del consorzio cimiteriale Cardito-Crispano e il Sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo, presidente Dell’Assemblea del consorzio.

Come componente del CDA già in carica, ho partecipato attivamente all’annosa risoluzione del completamento dei loculi, e so benissimo quanto lavoro ci sia dietro nel portare a termine il manufatto, per cui, al presidente uscente Salvatore Lima, e a tutti i componenti del CDA vanno I miei sentiti ringraziamenti per il lavoro egregiamente svolto .

Sin da subito, una volta completato il collaudo, ci attiveremo nell’ avviare le procedure di rito che porteranno all’assegnazione dei loculi, visto che i nostri concittadini di Crispano e Cardito attendono da tempo la consegna. Già dalle prossime sedute, insieme ai componenti del CDA vaglieremo nuove proposte, come il rifacimento del cancello lato Crispano, lavori di riqualificazione e altre iniziative, che mireranno ad una fruibilità del complesso cimiteriale, sempre più eccellente.

La consegna dei lavori dei loculi, non dovrà essere la fine, ma l’inizio di una nuova progettualità seria e longeva, che dovrà garantire per sempre una degna e serena sepoltura ai nostri cari.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante