Resta sintonizzato

Ambiente

[GALLERY] CAIVANO annega di nuovo tra i rifiuti

Pubblicato

il

CAIVANO: Non bastano i miasmi notturni a stressare la vita dei cittadini caivanesi che al risveglio, stamattina hanno dovuto “sniffare” aria malsana proveniente dai rifiuti solidi urbani che la ditta Buttol srl, per l’ennesima volta è costretta a lasciare per strada. Tanto è stato il vanto del sindaco Monopoli quando annunciava forte cambiamento, grazie alla tanta agognata gara sui rifiuti da lui tanto voluta, dimenticandosi che la vincitrice è sempre la stessa ditta proveniente dalle vecchie proroghe e lo stato dei fatti è sotto gli occhi di tutti, infatti dalle proroghe “illecite” ad oggi, nulla è cambiato.

Il problema della ditta Buttol, infatti, a quanto pare, stavolta, sono proprio quei dipendenti caivanesi che vengono “appioppati” alla ditta vincitrice della gara, che provengono da uno strascico clientelare formato fin dai tempi della vecchia I.GI.CA. e che stranamente fanno registrare certificati di malattia collettivi. Non si riesce ancora a capire le numerose assenze croniche, tant’è vero che gli addetti ai lavori ci fanno sapere che su 81 dipendenti inseriti nel capitolato d’appalto della gara vinta dalla Buttol srl, gli operai che sono soliti coprire le loro mansioni, sono all’incirca 36 e stamattina di questi 36, ventiquattro hanno presentato certificato medico, otto hanno presentato documentazione perché affetti da patologie gravi che non gli consentono di  esercitare il proprio lavoro e quattro si trovano in convalescenza per infortuni. E’ naturale che con questi numeri, qualsiasi ditta non potrebbe mai esercitare i propri doveri sul territorio, diciamo pure che la colpa stavolta è dei caivanesi insensibili, quei caivanesi che sono soliti chiedere “‘o piacere” al politico per poi mettersi in malattia perché consci del fatto che solo per aver messo una X su una scheda, si sentono intoccabili, poi può darsi pure che mi sbagli e che in un clima di pestilenza, quale terra dei fuochi ci fa vivere, ben ventiquattro operai della raccolta rifiuti, si ammalano tutti contemporaneamente.

Voci che trapelano dalle alte sfere della ditta vincitrice, fanno sapere che allo stato attuale, la dirigenza si sente solo vincitrice dell’appalto ma che non hanno ancora ricevuto mandato con contratti alla mano e attualmente, i rifiuti vengono rimossi ancora in regime di proroga e che non appena la Buttol srl sarà titolare dell’appalto, i primi tagli al personale che verranno fatti, saranno fatti a discapito dei 45 operai e dirigenti fantasma.

Attualità

Terremoto ai Campi Flegrei, paura tra i bagnanti a Monte di Procida: una frana parte del costone roccioso

Pubblicato

il

Momenti di panico a Monte di Procida, nei Campi Flegrei, dove poco fa una frana ha provocato il crollo di una parte del costone roccioso a ridosso della spiaggia, seminando sgomento e paura tra i bagnanti. 

Al momento, non si hanno notizie di eventuali feriti o danni. L’evento è stato filmato e subito condiviso sui social da una bagnante che si trovava in spiaggia al momento del crollo.

Secondo quanto comunicato dall’Osservatorio Vesuviano, a partire dalle 11.57 è in corso una sequenza di eventi sismici con magnitudo massima preliminare Md = 2.6 ± 0.3 ad una profondità di 2,7 chilometri. 

Non è ancora chiaro se la frana sia collegata al terremoto di magnitudo 2.6 registrato oggi ma tutto lo lascia pensare

Continua a leggere

Attualità

Sciame sismico in corso ai Campi Flegrei: epicentro Pozzuoli-via Napoli

Pubblicato

il

Uno sciame sismico è in atto nei Campi Flegrei.

A partire dalle 4 di stamattina, sono state diverse le scosse registrate.

Come si evince anche dal sito dell’Osservatorio Vesuviano, al momento la scossa più forte ha raggiunto una magnitudo 2.0 con epicentro nella zona lungomare di Pozzuoli – Via Napoli.

Continua a leggere

Attualità

Droni sui Campi Flegrei: controlli su vie di fuga e facciate degli edifici

Pubblicato

il

Da lunedì 8 luglio, partiranno anche a Napoli le attività previste dal piano di lavoro di analisi termografica, tramite drone, degli edifici che ricadono sulla viabilità principale delle zone rientranti nel fenomeno bradisismico dei Campi Flegrei.

Lo riferisce Palazzo San Giacomo con una nota.

Le attività – comprese nel Piano straordinario di analisi della vulnerabilità delle zone edificate direttamente interessate dal fenomeno bradisismico – saranno realizzate dalle strutture di supporto al Dipartimento di Protezione civile nazionale.

La finalità è quella di valutare lo stato di consistenza delle facciate degli edifici prospicienti la principale viabilità di emergenza, sul territorio napoletano riguarderà piazza Bagnoli, via G. Cerbone, piazza G. Salvemini, viale J.F. Kennedy, via Bagnoli, Via Nuova Bagnoli, via Nuova Agnano, via Diocleziano, via S. Ferrara, via di Pozzuoli, via S. Italico.
Nella settimana dall’8 al 12 luglio le attività si svolgeranno dalle 7 alle 11. Si partirà dalla stazione Dazio per iniziare l’attività lungo via di Pozzuoli, a partire dal civico 100, e si proseguirà in continuità su via di Bagnoli. Le squadre saranno riconoscibili perché indosseranno le magliette di ReLuis o quelle del laboratorio Lift.


(fonte: meteoweb.eu)

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy