Resta sintonizzato

Primo Piano

Caivano: Quando l’alto profilo diventa una barzelletta

Pubblicato

il

Mi chiedo, a questo punto, cosa significhi giunta di alto profilo. Me lo chiedo io e se lo chiedono i cittadini sempre più ammutoliti da questa amministrazione che si arrabatta tra mensa scolastica (non dovuta, per carità) e viaggi a Torre del Greco con una determina di tremila (caspita, ho scritto tremila) euro per poi pagarne solo 1200, giusto così visto che i partecipanti alla gita erano solo 6 e, poverini, hanno dovuto arrangiarsi alla meglio mangiando pane e mortadella e bevendo dalla fontanella dei bagni dell’autogrill.

Vorrei provare a formulare qualche domanda allora, al Sindaco e ai consiglieri di maggioranza.

Ai secondi vorrei chiedere se ignorano o sono complici, e poi:

Alto profilo significa avere almeno una indagine in corso?

Alto profilo significa che decide solo il sindaco insieme agli assessori da lui stesso scelti dimenticando che esiste una maggioranza politica?

Alto profilo significa che il consiglio comunale non si convoca, fino a che non si è convinti che la propria maggioranza risicata acquisti elementi da un’opposizione muta e paralizzata dalla sua stessa reticenza?

Alto profilo significa che Caivano deve sguazzare nella spazzatura e riuscire ad avere una percentuale di indifferenziata pari allo 0 virgola per cento?

I consiglieri democraticamente eletti che ruolo hanno e sono di alto o basso profilo?

Infine, Monopoli si sente il Sindaco di tutti oppure lo è solo per il suo elettorato visto che, dopo un anno e mezzo di governo, niente o quasi si è visto e si è fatto per i cittadini tutti?

Domande buttate così, sul tavolo di un dibattito inesistente come quella opposizione che non attende altro che la morte di questa finta democrazia che sta provando a tirarsi fuori da un impiccio senza precedenti.

Attendo risposte e so per certo che non ci saranno, non per la pigrizia del primo cittadino, ma perché non ce ne sono.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Coronavirus in Italia. Il bollettino: i dati delle ultime 24 ore

Pubblicato

il

Sono 331 i decessi da Coronavirus segnalati in Italia nelle ultime 24 ore.

Il totale delle vittime legate al Covid-19 sale così a 114.254.

Per quanto riguarda i contagi, il bollettino della Protezione Civile e del Ministero della Salute pubblicato oggi, domenica 11 aprile, riporta 15.746 nuovi positivi. In calo rispetto a ieri, quando l’aumento giornaliero dei casi era stato di 17.567 unità.

Oggi le regioni con il maggior incremento di casi sono la Lombardia (+2.302), la Campania (+1.854) e il Lazio (+1.675).

Le persone attualmente positive al virus sono 533.005.

I dimessi e i guariti dall’inizio dell’emergenza sanitaria toccano quota 3.122.555, mentre i ricoverati con sintomi sono 27.251.

Nei reparti di terapia intensiva ci sono 3.585 pazienti; di questi, 175 hanno fatto il loro ingresso in rianimazione nella giornata di oggi. Rispetto a ieri, i ricoverati con sintomi calano di 403 unità, mentre i pazienti in terapia intensiva sono tre in meno.

I dati arrivano a fronte di 253.100 nuovi tamponi, in calo di 67.792 unità rispetto a ieri, per un totale di 53.054.866 test effettuati dall’inizio della pandemia.

Il tasso di positività si attesta al 6,2%, in lieve aumento rispetto a ieri quando era al 5,4%.

Continua a leggere

Attualità

Covid-19. La situazione in Campania: quasi 2.000 i positivi del giorno

Pubblicato

il

Anche quest’oggi, domenica 11 aprile, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha pubblicato il bollettino ordinario.

Questi i dati del giorno:

Positivi del giorno: 1.854 (*)

di cui Asintomatici: 1.205 (*)

Sintomatici: 649 (*)

* Positivi, Sintomatici e Asintomatici si riferiscono ai tamponi molecolari

Tamponi molecolari del giorno: 17.231

Tamponi antigenici del giorno: 8.585

Deceduti: 27 (17 deceduti nelle ultime 48 ore, 10 deceduti in precedenza ma registrati ieri)

Totale deceduti: 5.774

Guariti: 1.554

Totale guariti: 259.615

Report posti letto su base regionale:

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656

Posti letto di terapia intensiva occupati: 145

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)

Posti letto di degenza occupati: 1.569

Continua a leggere

Caivano

CAIVANO. Il basso livello di questa classe dirigente in un post

Pubblicato

il

CAIVANO – Il livello della classe dirigente caivanese è spiegata nei commenti che si possono leggere sotto un post pubblicato a mezzo facebook dal Consigliere Gaetano Ponticelli dove il forzista cercava di mettere in evidenza il ritardo o l’inconsapevolezza dell’esistenza di alcuni fondi sovracomunali per la rigenerazione urbana. 150 milioni di euro messi a disposizione dal Ministero degli Interni a cui pare che l’Amministrazione Comunale caivanese non abbia destato proprio attenzione, per negligenza o per non dare atto all’opposizione azzurra del merito dell’intercettazione.

Non passa neanche un’ora che il colorito e ruspante Consigliere Francesco Giuliano fa capolino sotto al post nei commenti con un linguaggio da vecchio cantiniere. Comincia ad inveire contro il forzista che dal canto suo non essendo conosciuto per essere un diplomatico moderato e mite, finisce di accendere la miccia pubblicando il doppio volantino elettorale del Giuliano con la variazione del nome del Sindaco da Penza a Falco in basso al mezzo cartaceo.

Ferito nell’orgoglio il grillino perché etichettato come cambiacasacca alla velocità della luce finisce di abbassare il proprio livello semantico ma l’apice lo si raggiunge quando alla diatriba si aggiunge anche il Consigliere Antonio Angelino.

Lì tornano alla mente anche i più recenti litigi social tra il grillino e il caivanocontista e come avviene con i bambini a scuola, la gente di Caivano al passaggio di bacheca si diverte a vedere come si prendono per i capelli persone che dovrebbero rappresentare le istituzioni sul territorio.

Uno spettacolo indecente che ha dovuto correggere chi ha avuto il coraggio di evidenziare il bassissimo livello raggiunto dai Consiglieri caivanesi. Praticamente chi ha delegato il futuro della vita pubblica del proprio territorio si ritrova a correggere i comportamenti di chi dovrebbe essere colui scelto per farlo.

Ogni giorno, ogni comportamento di questa classe dirigente, non fa altro che dimostrare il basso livello da sempre denunciato da Minformo. Non avesse accolto le provocazioni Gaetano Ponticelli, forse avrebbe fatto la figura del migliore tra di loro. A questo punto ci farebbe molto piacere conoscere chi intercetta per tutti, compreso Ponticelli, i vari fondi sovracomunali. Poiché dati i comportamenti infantili non può essere tutta farina del loro sacco.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante