Resta sintonizzato

Acerra

ACERRA: La figlia si ammala, denuncia un pozzo contaminato e viene multata dalla Polizia Locale

Pubblicato

il

claudia-spinuso

Claudia Spinuso mostra le denunce che ha prodotto e le multe che ha subito – Foto: Il Mediano

ACERRA – Una cittadina di Acerra, Claudia Spinuso, vive una vicenda paradossale, lei ha preso in affitto una casa proprio lì nel paese di Pulcinella, dopo un pò vede la figlia e la madre ammalarsi di una dermatite strana, che lascia infiammazioni, prurito e bollicine sulla pelle. Dopo accurate analisi fatte, scopre che la propria abitazione è priva di collegamento fognario e che la rete idrica non è collegata, l’acqua che esce fuori dai rubinetti in effetti è l’acqua di un pozzo artesiano che a quanto certificato da un laboratorio accreditato, Kellab Silliker, un gruppo accreditato in analisi chimiche, è contaminato da nitrati e batteri coliformi in eccesso.

La dermatite che ha colpito la bimba di Claudia Spinuso - Foto Il Mediano

La dermatite che ha colpito la bimba di Claudia Spinuso – Foto Il Mediano

Scoperto tutto questo la donna, si reca subito dalla Polizia locale e al comune, denunciando il fatto e di tutta risposta, la polizia locale dopo aver ispezionato la casa, presenta due multe alla signora Spinuso e suo marito, una di € 208,00 e l’altra di € 50,00 per aver omesso la denuncia alla Provincia sia del pozzo artesiano che della vasca biologica attigua, come si legge anche su “Il Mediano”.

La cosa strana è che la multa non è stata recapitata alla proprietaria, né tanto meno sulle multe emesse non compare il nome della proprietaria. Il Comune dal canto suo fa sapere che per i pozzi cartesiani, il colpevole è anche l’inquilino pertanto la signora è tenuta a pagare la multa.

Dal canto suo Claudia Spinuso, denuncia il sindaco Lettieri, poichè a suo dire, le villette dove lei abita sarebbero tutte senza collegamento idrico e fognario e quindi tutte abusive. “Mi vogliono zittire – sostiene la donna – è una situazione assurda, sto chiedendo invano da tre anni il contratto di locazione – afferma Claudia – qui è tutto abusivo”. La traversa in cui c’è il complesso edilizio ha cambiato nome tre volte. “Com’è stato possibile – si chiede la donna mentre mostra la carta d’identità – che il Comune ci abbia dato la residenza ?”.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acerra

ACERRA in lutto per Daniela. Oggi i suoi funerali

Pubblicato

il

Dramma ad Acerra, la comunità piange la scomparsa di una giovane mamma 39enne, Daniela Picardi.

Stroncata troppo presto da un brutto male che la perseguitava da qualche tempo a questa parte. Il marito è un noto imprenditore di San Felice a Cancello.

Questa mattina, come riporta Caserta Ce, si svolgeranno i funerali nella chiesa dell’Annunziata ad Acerra.

Riposa in pace !

Continua a leggere

Acerra

Spaventoso incidente sulla Statale 7 Bis tra Acerra e Marigliano: ci sono due feriti

Pubblicato

il

Questa mattina, alle 11 circa, sulla Strada Statale 7bis, nel tratto tra lo svincolo San Felice-Acerra e la zona industriale di Marigliano, si è verificato uno spaventoso incidente, che ha coinvolto tre mezzi pesanti.

I camion si sono scontrati in un tamponamento a catena che ha avuto conseguenze serie.

Infatti due autisti sono rimasti feriti. Il terzo conducente è rimasto illeso

Secondo le notizie riportate da Edizione Caserta, il traffico è completamente in tilt nel tratto al confine tra le due province: si registrano lunghe code lungo il tratto finale della Nola-Villa Literno.

Continua a leggere

Acerra

Acerra e Casalnuovo. Carabinieri impegnati nel contrasto all’inquinamento ambientale

Pubblicato

il

Acerra e Casalnuovo di Napoli: Terra dei fuochi. Carabinieri impegnati nel contrasto all’inquinamento ambientale.

I Carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna insieme a quelli della stazione forestale di marigliano – nell’ambito di un servizio disposto dal comando provinciale di napoli in tema “Terra dei fuochi” – sono stati impegnati in verifiche per il contrasto all’inquinamento ambientale.

Ad acerra – nella località real sito della lanciolla – i carabinieri hanno sequestrato 3 chilometri e mezzo dell’alveo di un canale secondario dei “Regi Lagni”. I militari dell’Arma hanno trovato numerosi rifiuti di varia natura, sia speciali che pericolosi, accumulati nel tempo: RSU, RAE, scarti della produzione agricola, pneumatici e parti di veicoli.
Durante le operazioni, i carabinieri hanno denunciato anche un 34enne per trasporto e smaltimento illegale di rifiuti. L’uomo – a bordo del suo furgone – stava entrando nell’area industriale di acerra e trasportava vari scarti in ferro senza la prevista autorizzazione. Il mezzo è stato sequestrato.

A Casalnuovo di Napoli, i Carabinieri hanno sequestrato un terreno in via bolla. Nell’area – di circa mille metri quadri – erano stati accantonati nel tempo vari rifiuti speciali non pericolosi. Il proprietario del terreno, un 47enne, è stato denunciato per smaltimento illecito di rifiuti.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante