Resta sintonizzato

Cardito

[GALLERY] CARDITO: Mentre il sindaco litiga sui permessi edili, il centro storico cade a pezzi

Pubblicato

il

CARDITO – Il degrado del centro storico di Cardito è sotto gli occhi di tutti, è impensabile che un comune di circa 23mila abitanti al posto di conservare il proprio patrimonio storico e culturale lo riduca in un ammasso di pietre vecchie. Numerosi sono i fabbricati pericolanti e inagibili sul territorio carditese, tant’è vero che anche il più bravo tra gli automobilisti fa fatica a districarsi tra le varie chicane formate dalle transenne che delimitano il perimetro di pericolo dal quale bisogna stare lontani, ed è proprio su una di queste messe in sicurezza che ci vogliamo soffermare, perchè sono passati già diversi giorni, precisamente dall’ultima tromba d’aria, che sul Corso C. Battisti, un recinto fatto di transenne che delimita un pericolo imminente dato dalla probabile caduta pietre di un edificio inagibile da almeno un trentennio, è lasciato lì per terra con tanto di transennatura aperta in modo da facilitare l’ingresso di impavidi avventurieri o di fedelissimi della Madonna dell’Arco come quelli che periodicamente, sprezzanti del pericolo e incuranti del divieto, adornano con fiori e addobbi la cappella confinante con l’edificio in questione.

Logicamente, manco andarlo a chiedere al sindaco Cirillo come mai degli edifici storici, come quello prima menzionato, sono abbandonati da anni e lasciati al loro degrado e né tanto meno chiedere come mai in diciotto mesi di insediamento, nessuno della sua giunta ha mai informato i cittadini sulla linea programmatica, ammesso che ne abbiano di linee programmatiche, del P.U.C. (Piano Urbano Comunale), che nel quale non mancherà di certo menzione a tale problematica. Guai a fare queste domande, se no, si rischia di essere querelati.

Allora, sono i cittadini a porsi delle domande, sulla convenienza che esiste tra il cambio di destinazione d’uso dei terreni, quindi rendere i terreni da zona verde a edificabili e il ristrutturare il patrimonio edile esistente. Ma noi siamo sicuri che i cittadini le risposte già ce l’hanno, ma non le esprimono apertamente per paura di essere “querelati”. Ai posteri l’ardua sentenza.

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caivano

Controlli dei Carabinieri a Cardito e Caivano

Pubblicato

il

CARDITO E CAIVANO: servizi a largo raggio dei Carabinieri

Nella giornata di ieri, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli, hanno presidiato le città di Cardito e Caivano nell’ambito di un servizio straordinario di controllo del territorio.

I militari della compagnia di Casoria si sono dislocati nei punti strategici della città per posti di controllo. In particolare sono 10 le persone sanzionate per la normativa covid.

Inoltre sono state effettuate perquisizioni alla ricerca di armi e droga.

Continua a leggere

Attualità

Il Gruppo Di Palo piange e ricorda Giuseppe Dentato

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio è venuto a mancare Giuseppe Dentato, Direttore Vendite del Gruppo Di Palo.
La notizia addolora profondamente presidenza, dirigenza e colleghi che si uniscono al cordoglio della famiglia.

Giuseppe Dentato, per tutti Pippo, è entrato nel Gruppo nel settembre 2020, in un momento di cambiamenti e riassetti organizzativi in vista di ambiziosi progetti e crescita aziendale.
Fortemente voluto dall’azienda per le sue spiccate competenze, enorme carisma e grandissima personalità, di seguito le parole dal Presidente Giuseppe Di Palo, già in lutto per la perdita del padre e fondatore Biagio Di Palo:

“L’ enorme perdita di Pippo ci affligge e non possiamo che condividere con la famiglia il lutto per questa tragica perdita. Alla famiglia di Pippo va tutta la nostra partecipazione.”

Enzo Maria Basciano, Direttore Generale, ci ha detto “Ci lascia un uomo dal cuore enorme, il mio pensiero va alla sua famiglia“.

E il Direttore Marketing Antonio Grasso lo ricorda così “amico e grandissimo professionista, devo tanto a Pippo che ringrazio per avermi trasferito conoscenze e pragmatismo.”

Continua a leggere

Cardito

CARDITO-CRISPANO. Il Consorzio Cimiteriale ha il suo nuovo presidente

Pubblicato

il

Con grande entusiasmo, ieri, nei nostri nuovi studi, il sindaco di Crispano, Michele Emiliano intervistato dal direttore di Minformo, Mario Abenante, all’Assise City Focus (il nuovo format che entra più nel dettaglio dell’interland di Napoli Nord) ha annunciato che finalmente l’annoso problema riguardante la consegna dei loculi al Cimitero di CARDITO-CRISPANO è stato definitivamente risolto.

Spesso unico appiglio per i critici delle amministrazione Emiliano-Cirillo, anche il “nodo Cimitero” è stato sciolto.

Infatti, è stato nominato il nuovo Presidente del Consorzio Cimiteriale, a dimostrazione che si è ormai raggiunto un punto di svolta effettivo alla risoluzione dei problemi.

A garantire sul collaudo e l’assegnazione dei loculi sarà GIOACCHINO ONORATO, ex candidato della lista “Unità e Cambiamento“, che sostituisce il Presidente uscente Salvatore Lima.

Noi abbiamo intervistato in esclusiva il primo dei due, che è sembrato entusiasta per questo nuovo ruolo a lui incaricato dai sindaci Emiliano e Cirillo.

Volevo ringraziare sin da subito il Sindaco di Crispano Michele Emiliano, per la fiducia accordatami, indicandomi come Presidente del consorzio cimiteriale Cardito-Crispano e il Sindaco di Cardito Giuseppe Cirillo, presidente Dell’Assemblea del consorzio.

Come componente del CDA già in carica, ho partecipato attivamente all’annosa risoluzione del completamento dei loculi, e so benissimo quanto lavoro ci sia dietro nel portare a termine il manufatto, per cui, al presidente uscente Salvatore Lima, e a tutti i componenti del CDA vanno I miei sentiti ringraziamenti per il lavoro egregiamente svolto .

Sin da subito, una volta completato il collaudo, ci attiveremo nell’ avviare le procedure di rito che porteranno all’assegnazione dei loculi, visto che i nostri concittadini di Crispano e Cardito attendono da tempo la consegna. Già dalle prossime sedute, insieme ai componenti del CDA vaglieremo nuove proposte, come il rifacimento del cancello lato Crispano, lavori di riqualificazione e altre iniziative, che mireranno ad una fruibilità del complesso cimiteriale, sempre più eccellente.

La consegna dei lavori dei loculi, non dovrà essere la fine, ma l’inizio di una nuova progettualità seria e longeva, che dovrà garantire per sempre una degna e serena sepoltura ai nostri cari.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante