Resta sintonizzato

Cronaca

Napoli: latitante dei quartieri Spagnoli “scovato” dai Carabinieri

Pubblicato

il

ciro-caiafaSi nascondeva a Barra, nella casa di una donna insospettabile
I Carabinieri della Compagnia Centro hanno individuato e catturato a Barra il latitante Ciro Caiafa, 36enne, dei quartieri Spagnoli, già noto alle forse dell’ordine, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno e ritenuto elemento di spicco del gruppo camorristico dei “Mazzanti – Terracciano”, operante per il controllo degli affari illeciti nel pieno centro di Napoli, tra via Toledo e via Pignasecca, dove negli ultimi tempi si è verificata una particolare effervescenza criminale per il controllo delle “piazze di spaccio”.
Si nascondeva nella casa di una insospettabile che è stata arrestata per favoreggiamento personale: Nunziatina Ciccarelli, una 58enne di via Giambattista Vela che gli aveva dato ospitalità nella sua casa a Barra ed era insieme al cugino 19enne Ciro Nappi, che gli faceva da collegamento con il centro.
Dopo aver circondato l’abitazione i militari dell’Arma vi hanno fatto irruzione all’alba, sorprendendolo nel sonno Caiafa che si è lasciato ammanettare avendo capito che era inutile ogni tentativo di fuga.
Gli sono state notificate 2 Ordinanze di Custodia Cautelare in Carcere per traffico di sostanze stupefacenti. Subito dopo l’uomo è stato tradotto nella casa circondariale di Poggioreale.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cronaca

Dramma al lago, rinvenuto il cadavere di un uomo: i dettagli

Pubblicato

il

Un vero e proprio dramma quello avvenuto stanotte a Bardonecchia, in provincia di Torino, dove un uomo di 27 anni originario del comasco è stato trovato senza vita sulle rive di un laghetto.

In particolare egli sarebbe scivolato sulle pietre vicino il corso d’acqua battendo la testa e morendo sul colpo. La vittima è stata trovata riversa nell’acqua a due passi dal rifugio Scarfiotti dove lavorava.

A lanciare l’allarme sono stati i gestori del rifugio, con i Vigili del Fuoco accorsi sul posto che hanno recuperato il corpo affidandolo alle cure dei sanitari del 118, che hanno soltanto potuto constatarne il decesso.

Intanto gli agenti del Commissariato locale indagano per ricostruire la vicenda, con la struttura chiusa per lutto.

Continua a leggere

Cronaca

La cantante e ambasciatrice Onu Rokia Traoré arrestata all’aeroporto di Fiumicino: i particolari

Pubblicato

il

Guai seri per la cantante maliana Rokia Traorè, arrestata a Fiumicino e ora in carcere a Civitavecchia.

Secondo le prime informazioni la donna sarebbe accusata di aver sottratto la figlia al marito, il drammaturgo Jan Gosens. La vicenda ha inizio nel 2020, quando all’aeroporto Charles De Gaulle di Parigi la cantante viene arrestata per la prima volta.

Infatti l’accusa è quella di non aver riconsegnato la bimba di 9 anni che il tribunale ha affidato al padre. La donna, una volta rilasciata è volata in Mali con la figlia. Così è scattato su di lei un mandato d’arresto europeo, con il fermo avvenuto lo scorso 20 giugno all’aeroporto di Fiumicino, dove era giunta per esibirsi in un concerto al Parco del Colosseo.

Pertanto è stata arrestata e associata al carcere di Civitavecchia, con il Belgio che chiede la sua estradizione. Ora i giudici dovranno decidere se estradarla oppure se inviare gli atti alla corte del Lussemburgo, competente per i mandati d’arresto. Traoré è anche ambasciatrice Onu per i rifugiati.

Continua a leggere

Cronaca

Paura in spiaggia, bimbo di 11 anni cade sugli scogli: la corsa in ospedale

Pubblicato

il

Attimi di paura sul litorale tra Villasimius e Costa Rei, in Sardegna, dove nel pomeriggio di ieri un bimbo di 11 anni è caduto rovinosamente sugli scogli di Cala Sinzias.

Il piccolo era in compagnia di un’amichetta, la quale ha subito chiesto aiuto, con i soccorsi che hanno provveduto al trasporto e al ricovero del giovanissimo all’ospedale Brotzu di Cagliari. In particolare, pare che l’undicenne stesse passeggiando sulla spiaggia quando ha perso l’equilibrio rotolando verso il basso, rimanendo ferito.
   

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy