Resta sintonizzato

Senza categoria

Nel 2017 Adidas produrrà un milione di scarpe con i rifiuti dell’oceano

Pubblicato

il

Adidas produrrà entro il 2017 un milione di scarpe riciclando i rifiuti degli oceani. Una grande azienda può fare la differenza quando si parla d’ambiente, per questo Adidas ha deciso di collaborare con Parley for the Oceans, famosa associazione ambientalista, per realizzare un progetto ambizioso. L’obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema dell’inquinamento, ma soprattutto di produrre oltre 7000 paia di scarpe riciclando la spazzatura presente che si trova negli oceani. Lo scopo finale dell’impresa è quello di eliminare, a poco a poco, l’utilizzo della plastica dalla produzione delle scarpe marchiate Adidas, per rispettare l’ambiente e favorire il riciclo.

Le nuove scarpe verranno realizzate per il 95% con plastica riciclata e recuperata dal fondo degli oceani, il restante 5% sarà formato da altri materiali riciclati e che rispettino l’ambiente. La nuova linea di Adidas si chiamerà “Ultra BOOST Uncaged Parley” e sarà in vendita nei negozi e online già a partire dalla fine di novembre, al costo di 220 dollari. Il prezzo alto sarebbe legato al numero limitato di scarpe che sono state prodotte. Nel 2017 la produzione dovrebbe essere incrementata con un milione di pezzi e il costo delle scarpe Adidas dovrebbe scendere vertiginosamente.

Un’iniziativa, quella di Adidas, che ha come scopo principale quello di puntare l’attenzione sull’inquinamento degli oceani e sull’utilizzo spropositato della plastica. Secondo una recente ricerca presentata al World Economic Forum entro il 2050 gli oceani conterranno un quantitativo maggiore di plastica che di pesci (a parità di peso). Oggi la plastica presente negli oceani è pari a oltre 165 milioni di tonnellate e solo il 5% dei prodotti plastici utilizzati tutti i giorni viene riciclato. I dati, decisamente inquietanti, hanno spinto aziende come Adidas a tentare di fare la loro parte per arginare l’inquinamento e aumentare il riciclo non solo della plastica, ma anche di tutti gli altri prodotti di scarto.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Campania zona arancione. L’ Rt scende a 0,85.

Pubblicato

il

Nelle ultime ore in Campania si è registrato una lieve diminuzione dei contagi da Covid-19. Oggi pomeriggio, Il Governatore della Regione Campania terrà il consueto discorso per chiarire le dinamiche per la prossima settimana.

Altre regioni, invece, hanno indici di Rt molto più bassi quasi da zona gialla come Lombardia, Lazio, Liguria, Veneto, Piemonte, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Molise e Umbria , mentre resteranno ancora zona rossa la regioni Sardegna, Valle D’Aosta e Puglia.

Si aspettano aggiornamenti e le nuove direttive per le riaperture delle categorie economiche come: parrucchieri, barbieri, negozi di abbigliamento e ristoranti.

Continua a leggere

Afragola

Uomo armato ad Afragola. Interviene la Polizia.

Pubblicato

il

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato di Afragola, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Amendola ad Afragola per la segnalazione di una persona armata in strada.


I poliziotti, giunti sul posto, hanno individuato e bloccato l’uomo trovandolo in possesso di un revolver Harrington & Richardson Arms Company non censito cal. 7,65 Browning, di 2 cartucce e di un bossolo dello stesso calibro.


Gennaro Aristarco, 31enne napoletano con precedenti di polizia, è stato arrestato per porto di arma clandestina e ricettazione.

Continua a leggere

Cronaca

Dramma di Pasquetta: uomo avvolto dalle fiamme durante una grigliata

Pubblicato

il

Un grave incidente domestico è avvenuto ieri, lunedì 5 aprile, in provincia di Salerno, a San Cipriano Picentino.

Un uomo di 50 anni è stato infatti avvolto dalle fiamme durante la grigliata di Pasquetta.

A causa di un “ritorno di fiamma” il 50enne è ricoverato in condizioni molto gravi presso il Centro Grandi Ustionati dell’Ospedale Cardarelli di Napoli.

Secondo una prima ricostruzione l’uomo si apprestava ad accendere il fuoco per il barbecue per la classica grigliata del lunedì di pasquetta, quando in pochi attimi, a causa del ritorno di fiamma, è stato avvolto dal fuoco.

I familiari hanno provato a spegnere le fiamme utilizzando coperte e hanno richiesto con urgenza l’intervento di un’ambulanza.

L’uomo è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Ruggi di Salerno, ma a causa delle gravi ustioni su più del 50% del corpo i medici hanno deciso il trasferimento in eliambulanza al reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli.

Il 50enne si trova ora ricoverato al reparto grandi ustioni in gravissime condizioni.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante