Resta sintonizzato

POLITICA

Il diario di Bulla – IL GIOCO

Pubblicato

il

diarodibulla-01

Inizia la rubrica quindicinale sul comportamento dei cani, con i consigli di Federica Roano impareremo a capirli e a collaborare nel soddisfacimento dei loro bisogni.

Diario di Bulla : IL GIOCO

“L’altro giorno sono uscita a fare quattro passi con Federica, la mia proprietaria. La mattina abbiamo il nostro giro di routine e a volte passiamo dinanzi ad una cagnolona, Laika, che ogni volta che ci vede abbaia a più non posso. “Perchè abbai così tanto?” le ho chiesto. “Abbaio perchè vorrei venire li fuori con te! Ho provato in tutti i modi a farlo capire ai miei proprietari: prima pingiucchiavo, poi ho cercato delle vie di fuga ma niente, qui è tutto chiuso. Poi ho iniziato a correre e saltellare quando passavano altri cani per far capire che avevo una voglia matta di andare a giocare con loro. Adesso, dopo tanto tempo che ho sperato di uscire a giocare, ho imparato che a me non è permesso. E quindi mi arrabbio perchè mi fa tanto male non poter avere a che fare con altri cani! Sono un cane anche io, accidenti!”

“Ma come,” le ho risposto, “Tu non esci mai da li? Non giochi mai con gli altri cani? Che fai tutto il giorno?”. Lei abbassa lo sguardo e ricomincia ad abbaiare. Proprio in quel momento esce la proprietaria che la sgrida forte perchè lei fa rumore. Laika continua, imperterrita, come se la sua mente non fosse più lì. Se solo sapesse che l’abbaio di Laika, nasce dal bisogno fondamentale che abbiamo di giocare tra noi, conoscerci e socializzare. Confrontandoci con i nostri simili noi conosciamo noi stessi e le nostre capacità. Non è così anche per voi?

Quando prendete un cucciolo non abbiate paura di farlo giocare con altri cuccioli, meglio se sotto la supervisione di un esperto! Negandoci questa possibilità, ci negate la nostra identità!

Per altri consigli visita fioridibacheanimali.it

POLITICA

Maltempo, Posillipo: costone crolla, famiglie isolate

Pubblicato

il

POSILLIPO – Crollato il muro di contenimento di un costone roccioso a Posillipo, in via Ferdinando Russo.

La causa sembrerebbe ravvisarsi nei temporali degli ultimi giorni i quali hanno aumentato la già precaria condizione della parete rocciosa. Il masso ha invaso il manto stradale, per cui alcune famiglie che vivono nella parte bassa sono state isolate. Operai e tecnici sono al lavoro per liberare la strada e rimettere l’area in sicurezza.

Continua a leggere

POLITICA

Covid, Campania: 1.217 positivi e 4 decessi. Tasso di positività in aumento

Pubblicato

il

CAMPANIA – Questo il bollettino di oggi:(dati aggiornati alle 23.59 di ieri)

Positivi del giorno: 1.271Test: 32.619Deceduti: 4 (*)nelle ultime 48 ore. 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri.

Report posti letto su base regionale:Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656Posti letto di terapia intensiva occupati: 22Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (**)Posti letto di degenza occupati: 312(**) Posti letto Covid e Offerta privata.

Napoli, 2 dicembre 2021

Continua a leggere

POLITICA

Proroga fino al 2022 dei contratti a tempo determinato per il personale sanitario

Pubblicato

il

NAPOLI – La notizia è stata resa nota dal Presidente della Regione Campania, Vicenzo De Luca. “Ho dato mandato alla Direzione Generale per la Tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale di procedere ad emanare una circolare che preveda la proroga di tutti i contratti a tempo determinato ed i rapporti di collaborazione stipulati dalle Aziende Sanitarie della Campania, per il contrasto all’emergenza COVID 19, fino al 31/12/2022.”

“La proroga – prosegue – riguarderà circa 6000 unità di personale medico, infermieristico, operatori socio sanitari e altro personale che è stato reclutato con contratti a tempo determinato e collaborazioni (non rientranti nel fabbisogno ordinario) per l’emergenza covid dal mese di febbraio 2020”, conclude il governatore.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante