Resta sintonizzato

Ambiente

CAIVANO: Gara sui rifiuti illegittima? Coppola concede l’ennesima proroga alla Buttol

Pubblicato

il

determinabuttolCAIVANO – Era nell’aria, già da diversi giorni se ne parlava, i caivanesi non ci volevano credere, era impossibile, la terza, anch’essa illegittima si mormorava, e invece, eccola qua, datata 30 Dicembre, mentre tutti sono distratti dai preparativi del cenone di fine anno, arriva l’ennesima proroga (illegittima?) – scritta di pugno dal dirigente Coppola – alla ditta Buttol srl che, come già affrontate nelle nostre pagine, era impossibilitata a firmare i contratti della nuova gara vinta pochi mesi fa perché la Tekra srl, seconda classificata, ricorse al TAR che respinse l’istanza per un vizio di forma, ma entrando nei meriti invitò il Comune di Caivano ad abolire il bando di gara in autotutela perché la valutazione che vide la Buttol vincitrice, era viziata da un errore di interpretazione.

Da quel momento è cominciato un vero e proprio braccio di ferro tra il dirigente Coppola e il sindaco Monopoli, entrambi su due posizioni differenti, entrambe errate, il primo poco tempo fa dichiarò che avrebbe fatto firmare il contratto della gara europea, il secondo, che poi pare abbia vinto il braccio di ferro, è stato sempre dell’idea di concedere l’ennesima procastinazione alla ditta che da anni raccoglie rifiuti sotto regime di proroghe.determinabuttol2

Della serie, qualsiasi cosa si faccia a Caivano non va niente bene, da un lato è impensabile far firmare i contratti dopo che il TAR suggerisce di abolire il bando in autotutela, ma dall’altro lato non si può pensare di prorogare il servizio, seppur essenziale al fine di garantire l’integrità dell’ambiente, sempre ad un’azienda che non ha i requisiti per farlo.

Intanto la proroga in oggetto, toglie dalle casse comunali – in dissesto – la bellezza di € 438.014,85 per un solo mese di servzio. Allora il dubbio che si solleva è che forse Caivano è davvero condannata ad avere amministratori e dirigenti incapaci?

 

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Terremoto ai Campi Flegrei, paura tra i bagnanti a Monte di Procida: una frana parte del costone roccioso

Pubblicato

il

Momenti di panico a Monte di Procida, nei Campi Flegrei, dove poco fa una frana ha provocato il crollo di una parte del costone roccioso a ridosso della spiaggia, seminando sgomento e paura tra i bagnanti. 

Al momento, non si hanno notizie di eventuali feriti o danni. L’evento è stato filmato e subito condiviso sui social da una bagnante che si trovava in spiaggia al momento del crollo.

Secondo quanto comunicato dall’Osservatorio Vesuviano, a partire dalle 11.57 è in corso una sequenza di eventi sismici con magnitudo massima preliminare Md = 2.6 ± 0.3 ad una profondità di 2,7 chilometri. 

Non è ancora chiaro se la frana sia collegata al terremoto di magnitudo 2.6 registrato oggi ma tutto lo lascia pensare

Continua a leggere

Attualità

Sciame sismico in corso ai Campi Flegrei: epicentro Pozzuoli-via Napoli

Pubblicato

il

Uno sciame sismico è in atto nei Campi Flegrei.

A partire dalle 4 di stamattina, sono state diverse le scosse registrate.

Come si evince anche dal sito dell’Osservatorio Vesuviano, al momento la scossa più forte ha raggiunto una magnitudo 2.0 con epicentro nella zona lungomare di Pozzuoli – Via Napoli.

Continua a leggere

Attualità

Droni sui Campi Flegrei: controlli su vie di fuga e facciate degli edifici

Pubblicato

il

Da lunedì 8 luglio, partiranno anche a Napoli le attività previste dal piano di lavoro di analisi termografica, tramite drone, degli edifici che ricadono sulla viabilità principale delle zone rientranti nel fenomeno bradisismico dei Campi Flegrei.

Lo riferisce Palazzo San Giacomo con una nota.

Le attività – comprese nel Piano straordinario di analisi della vulnerabilità delle zone edificate direttamente interessate dal fenomeno bradisismico – saranno realizzate dalle strutture di supporto al Dipartimento di Protezione civile nazionale.

La finalità è quella di valutare lo stato di consistenza delle facciate degli edifici prospicienti la principale viabilità di emergenza, sul territorio napoletano riguarderà piazza Bagnoli, via G. Cerbone, piazza G. Salvemini, viale J.F. Kennedy, via Bagnoli, Via Nuova Bagnoli, via Nuova Agnano, via Diocleziano, via S. Ferrara, via di Pozzuoli, via S. Italico.
Nella settimana dall’8 al 12 luglio le attività si svolgeranno dalle 7 alle 11. Si partirà dalla stazione Dazio per iniziare l’attività lungo via di Pozzuoli, a partire dal civico 100, e si proseguirà in continuità su via di Bagnoli. Le squadre saranno riconoscibili perché indosseranno le magliette di ReLuis o quelle del laboratorio Lift.


(fonte: meteoweb.eu)

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante - info@minformo.com - Privacy Policy