Resta sintonizzato

Attualità

Senza soldi! Via Marina impraticabile.

Pubblicato

il

NAPOLIPalazzo San Giacomo senza soldi e i lavori di Via Marina rallentati. Ancora presenti le aree dei cantieri che sarebbero dovute essere smontate ieri 17 Gennaio. Come sempre la trafficatissima strada è invasa dagli automobilisti che cercano di raggiungere il centro.

Ieri si è registrato un vero e proprio caos sulla strada: ore di fila, clacson che strombazzavano di continuo, ambulanze a sirene spiegate imbottigliate in una foresta di auto come solo a Napoli è possibile vedere.
Il Comune non ha soldi per pagare le spettanze alla ditta appaltatrice che, a sua volta, ha difficoltà a procedere con gli ordini di acquisto per il materiale necessario al regolare svolgimento della tabella lavori.
Sono 8 i milioni di euro deliberati per il completamento di Via Marina, ma da Palazzo San Giacomo arrivano indiscrezioni di soli 6,5 milioni erogati. Ad ogni modo i lavori continuano anche sotto la pioggia, per garantire la viabilità scorrevole, nei tempi più brevi possibili.
Bisogna evitare scene di ordinaria follia come l’altro giorno in cui operatori del 118, impossibilitati a continuare con l’ambulanza, sono scesi dal mezzo e, percorrendo un bel tratto di strada a piedi, hanno potuto prestare soccorso a chi ne aveva bisogno. Persiste il problema dei pendolari che, a causa di questi ormai interminabili lavori, hanno serie difficoltà a prendere i bus per arrivare a lavoro. Non ultime le lamentele dei negozianti della zona che stanno vedendo un forte decrescere dei loro guadagni. La strada è assolutamente impraticabile.

Quindi consigliamo ai nostri lettori di evitare per il momento Via Marina, che crediamo  sarà intasata ancora per molto.
Senza soldi non si cantano messe, ma non si completano neanche le strade.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Attualità

Si introducono abusivamente a bordo di uno yacht, consumando cibo e bevande: due giovani nei guai

Pubblicato

il

Nella mattinata di ieri, gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, sono intervenuti al molo Luise in via Mergellina, per la segnalazione di alcune persone che si erano introdotte abusivamente a bordo di uno yacht. I poliziotti, una volta giunti sul posto, sono stati avvicinati dal capitano dell’imbarcazione il quale, ha riferito di alcuni ragazzi saliti a bordo senza permesso e che hanno anche consumato cibi e bevande, lasciando briciole, cenere e mozziconi di sigarette a prua, danneggiando inoltre, in vari punti, la zona del tetto. Tuttavia, grazie alle informazioni fornitegli, gli agenti, sono riusciti a rintracciare due giovani romani di 17 e 20 anni, già noti alle forze dell’ordine, che li hanno denunciati per violazione di domicilio.

Continua a leggere

Attualità

Napoli, scippo a Corso Umberto: due giovani rubano il cellulare ad una ragazza

Pubblicato

il

Nella serata di ieri, i Falchi della Squadra Mobile di Napoli, nel transitare in Corso Umberto, hanno sorpreso due giovani a bordo di uno scooter, mentre rubavano un cellulare dalle mani di una ragazza, dandosi poi alla fuga. Da qui, l’inseguimento, che ha visto i poliziotti riuscire a bloccarli in via Pietro Colletta, trovandoli in possesso del telefonino appena scippato. Pertanto, i due, entrambi napoletani di 18 anni, sono stati arrestati per furto con strappo e sanzionati per mancato utilizzo del casco protettivo; inoltre, il conducente, è stato sanzionato per guida senza patente poiché mai conseguita e il motociclo, è stato sequestrato.

Continua a leggere

Attualità

Grecia, violenta scossa di terremoto 6.1 sull’isola di Creta: almeno un morto

Pubblicato

il

Una violenta scossa di terremoto di magnitudo 6.1 della scala Richter, è stata registrata sull’isola di Creta, in Grecia. Il sisma, è avvenuto intorno alle 8 di questa mattina e ha portato con sé una vittima. Si tratta di un operaio che stava lavorando all’interno di una chiesa, il cui tetto è crollato dopo la scossa. Sul posto, è arrivato il Ministro della Protezione Civile Christos Stylianidis, insieme ai Vigili del Fuoco che, hanno definito la situazione come ‘molto difficile’, visto che ci sono altre tre persone rimaste intrappolate all’interno delle loro case.

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante