Resta sintonizzato

Primo Piano

CASAVATORE – Tornano a brillar le Stelle

Pubblicato

il

LOCANDINA 5 MARZO
CASAVATORE- Domani mattina, a partire dalle 10,00 in Piazza Gaspare di Nocera, nello spazio antistante la casa Comunale, interverranno portavoce regionali, della Camera e del Senato, per parlare di TRASPARENZA. Sarà un’occasione di confronto tra meetup di diversi territori, presenti nei Comuni di Crispano ed Arzano, il primo sciolto insieme a Casavatore per motivazioni sovrapponibili ed il secondo ormai prossimo all’uscita dalla gestione commissariale sopraggiunta anch’essa a seguito di scioglimento ed in attesa di nuove consultazioni. Non mancate.

Continua a leggere
Pubblicità
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Melito

MELITO. Luciano Mottola denuncia il condizionamento del voto ma forse fa confusione.

Pubblicato

il

MELITO – Questa mattina il candidato a Sindaco della coalizione civica Luciano Mottola ha scritto sul proprio profilo Facebook un post molto forte all’indirizzo di sconosciuti che secondo lui starebbero influenzando il voto sul territorio e lo fa con queste testuali parole: “Denunceremo ogni tentativo di condizionamento del voto a Melito: vogliamo elezioni libere in cui trionfi la democrazia. Nelle scorse settimane mi ero augurato che le prossime elezioni a Melito potessero svolgersi in un clima di serenità, dove a trionfare, al di là dei singoli candidati alla carica di sindaco, potessero essere la democrazia e la meritocrazia. Al momento però questo mio auspicio non ha trovato concretezza nella cruda realtà dei fatti a cui stiamo assistendo in questi giorni. Da più parti mi viene, infatti, segnalato il tentativo di influenzare la libertà dei singoli candidati al consiglio comunale di scegliere quale coalizione e candidato sindaco sostenere. Fatti gravissimi che non esiterò a denunciare alle autorità giudiziarie. Credevo che i fatti di cronaca che avevano sconvolto la nostra città ai primi di giugno, avessero insegnato qualcosa. Invece ci troviamo ancora una volta a dover lanciare un’allarme alle istituzioni per far sì che le prossime elezioni amministrative possano essere libere da condizionamenti e dai quei ‘personaggetti della terra di mezzo’ che ogni giorno con il proprio fare mortificano la nostra Melito”.

A queste parole è giusto però sollevare qualche riflessione. Premesso che il Comune di Melito, come testimoniano anche gli ultimi eventi di cronaca, è un comune già attenzionato dalle autorità giudiziarie e quindi anche il linguaggio che i vari candidati a sindaco deve usare, deve essere consono al ruolo che i cittadini melitesi hanno voluto affidargli e premesso che ogni forma di illegalità, compreso il condizionamento del voto, deve essere denunciato nelle sedi opportune. Non si riesce, però, a capire, dalle parole scritte dall’ex Sindaco ff qual è il reato che si configura sul territorio melitese.

Luciano Mottola nel suo scritto scrive: “Da più parti mi viene, infatti, segnalato il tentativo di influenzare la libertà dei singoli candidati al consiglio comunale di scegliere quale coalizione e candidato sindaco sostenere”. Dovrebbe sapere l’ex vicesindaco che fino al giorno della presentazione delle liste nulla è sicuro. Ognuno è libero di scegliere quale coalizione supportare anche se precedentemente abbia intrapreso un altro percorso. Il tentativo di influenzare i candidati di altre coalizioni ci sta, fa parte del gioco, a meno che Mottola non possegga prove che questi tentativi siano illegali, ossia fatti con minacce o presentati da persone di malaffare, allora in questo caso inviterei il candidato della coalizione civica ad essere il più trasparente possibile con i cittadini, a parlare con il linguaggio della chiarezza, ovviamente dopo essersi recato alla prima postazione di polizia giudiziaria per denunciare quanto in suo possesso.

In maniera contraria, ossia in assenza di prove, o perché si ha il sentore che forse si stia perdendo qualche pezzo per strada, usare parole così forti a mezzo social, fa solo male alla propria comunità. Sollevando un allarme che forse sul territorio non è ancora presente, con la speranza che non si presenterà mai, si rischia di accendere ulteriori riflettori da parte degli inquirenti sulla cittadina e di fare arrivare in maniera anticipata una Commissione d’Accesso sul territorio. Ovviamente il tutto sarebbe un vero e proprio hara kiri se a usare questi mezzi sia proprio un candidato a sindaco, a meno che non si ragioni alla Sansone. Meditate gente.

Continua a leggere

Attualità

Covid-19 in Italia. Balzo dei casi: 3.558 in 24 ore

Pubblicato

il

Balzo dei positivi ai test per i Covid individuati nelle ultime 24 ore: sono 3.558 secondo i dati del Ministero della Salute. Ieri erano stati 2.072.

Sono invece 10 le vittime in un giorno, mentre ieri erano state 7. Il totale delle vittime legate al virus sale così a 127.884.

Gli attualmente positivi sono 49.310. Il totale dei dimessi e dei guariti, secondo il bollettino reso noto oggi, martedì 20 luglio, dal Ministero della Salute e dalla Protezione Civile, è di 4.115.889, mentre i ricoverati con sintomi sono 1.194.

Sono 165 i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva; di questi, 11 hanno fatto il loro ingresso nella giornata di oggi. In 47.951 seguono un regime di isolamento domiciliare.

I dati arrivano a fronte di 218.705 tamponi, per un totale di 75.100.357 test effettuati dall’inizio dell’emergenza sanitaria. Il tasso di positività si attesta all’1.6%.

Continua a leggere

Attualità

Coronavirus: la situazione in Campania

Pubblicato

il

Anche quest’oggi, martedì 20 luglio, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato i dati ufficiali relativi alla situazione del Covid-19.

Questo il bollettino del giorno:

Positivi del giorno: 233

Tamponi molecolari del giorno: 7.168
Tamponi antigenici del giorno: 7.326

Deceduti: 1 (Nelle ultime 48 ore). 2 deceduti in precedenza ma registrati ieri

Report posti letto su base regionale:
Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656
Posti letto di terapia intensiva occupati: 13

Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata)
Posti letto di degenza occupati: 184

Continua a leggere

Popolari

Copyright © 2020 Minformo - Testata giornalistica reg. 20/2016 Tribunale Napoli Nord - Direttore Responsabile Mario Abenante