Militari appartenenti alla Stazione Carabinieri Forestale di Vairano Patenora (CE) hanno proceduto al sequestro di un impianto di autolavaggio automatico con prelavaggio manuale, ubicato in comune di Pietravairano (CE), con ingresso dalla Strada Statale “Telesina”, in quanto il titolare: D.R. dell’età di anni 37, è stato ritenuto responsabile di un illecito smaltimento sul suolo delle acque reflue di scarico ivi prodotte e che sono classificate dalla normativa vigente quali “industriali”.

Nel corso del medesimo accertamento è stata ravvisata anche una gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi in quanto la vasca a tenuta per la raccolta dei liquami provenienti dai servizi igienici dell’annesso locale Bar era colma e gli stessi tracimavano dalla botola di ispezione disperdendosi nel piazzale antistante e poi sul suolo circostante.

Il titolare dell’impianto di autolavaggio è stato denunciato a piede libero per il reato di scarico di acque reflue industriali in assenza di autorizzazione, nonché è stato anche onerato di una “procedura di prescrizioni” per l’eliminazione dell’inconveniente igienico-sanitario connesso al mancato svuotamento della fossa settica a tenuta dei liquami provenienti dai servizi igienici a servizio dell’annesso locale Bar. La convalida del sequestro emessa dall’Autorità Giudiziaria è stata eseguita in data odierna.

Rispondi