CRISPANO – Sabato scorso in un noto bar della zona si sono radunati i candidati alla Camera dei Deputati e del Senato do Liberi e Uguali. L’evento è stato voluto fortemente da Michele Emiliano esponente politico di Liberi e Uguali sul territorio crispanese e potenziale candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative. Infatti Michele Emiliano ha voluto presentare ai propri concittadini chi si è messo in gioco e chi vuole portare le istanze dei crispanesi direttamente al Parlamento.

All’evento erano presenti Michela Rostan, parlamentare uscente e candidata alla camera dei deputati, Maria Donesi candidata al Senato della Repubblica, Carlo Esposito ex sindaco di Crispano, Tammaro Gervasio candidato alla Camera dei Deputati, Massimo Paolucci europarlamentare e lo stesso Michele Emiliano. Assente giustificato della serata è stato Elpidio Capasso, candidato alla Camera dei Deputati, che non è potuto essere presente all’evento perché impegnato in un’altra manifestazione.

Da registrare la inaspettata presenza, oltre quella di Tammaro Gervasio, anche quella di Massimo Paolucci che non inserito nella locandina, ha voluto fare capolino in quel di Crispano per portare il suo supporto ai candidati di Liberi e Uguali. Qualcuno ha potuto notare la discrasia tra la locandina dell’evento e il parterre della serata adducendo alla mancata pubblicità della presenza dell’europarlamentare alle minacce ricevute a mezzo social da alcuni profili fake circa il suo interessamento diretto nello scioglimento dell’amministrazione Barra per infiltrazioni camorristiche, visti i tre solleciti al Ministero partiti direttamente dalla segreteria di Paolucci. Ad onor del vero c’è da dire inoltre che anche l’organizzazione della serata si è detta onorata dalla sorpresa fatta da Massimo Paolucci che nel corso del suo intervento ha tenuto a precisare che essendo un politico dalla schiena dritta, egli continuerà per la sua strada, praticando il suo impegno sociale come ha sempre fatto.

Nel corso della serata oltre gli interventi dei candidati che hanno tenuto ad esporre il programma del partito di Pietro Grassi chi ha riscontrato maggior successo è stato proprio il giovane avvocato crispanese Michele Emiliano che discostandosi dai discorsi locali tenuti poi dall’ex sindaco Carlo Esposito, ha voluto precisare quanto in realtà i valori solo sbandierati da altri partiti siano intrinsechi e concreti all’interno della compagine dell’ex Procuratore nazionale antimafia. Infatti è proprio sui ruoli ricoperti da Pietro Grasso che si è soffermato principalmente l’avvocato Emiliano, ponendo l’accento sul fatto che nel nostro Paese non ci sia persona più onesta dell’ex presidente della Camera, quell’onestà tanto sbandierata e poi accantonata dai pentastellati. Significativo l’intervento di Michele Emiliano anche per quanto riguarda la politica sull’immigrazione e il terrorismo mediatico messo in atto dal centro destra, l’avvocato ha evidenziato quanto sia necessario pensare a come migliorare la politica dell’accoglienza e dell’integrazione piuttosto che fomentare odio e razzismo. Questi ultimi non fanno altro che portare l’Italia nel baratro dell’ignoranza relegandola ai margini dell’Europa. Ma soprattutto quanto il governo centrale debba farsi carico della questione facendo in modo che queste problematiche non siano più delegate ai privati che alla fine non fanno altro che mettere su un ennesimo mercato di schiavi.

Insomma un intervento da applausi dell’organizzatore Michele Emiliano che ha collezionato non solo i complimenti dei candidati ma anche di tutti i colleghi delle segreterie limitrofe.

Rispondi