La storia è testimonianza del passato, luce di verità, vita della memoria, maestra di vita, annunciatrice dei tempi antichi.

Cicerone

Ho deciso di aprire questa rubrica per coloro che, come me, adorano la storia e proveranno piacere nel leggere i miei articoli.Attraverso  “De Historia” vi racconterò le vicende dei grandi eroi del passato, degli imperi millenari e della ‘gente comune’, i borghesi, che nel ‘700 hanno acquisito quei diritti che oggi tutti gli uomini hanno. La mia speranza è che conoscere la storia vi faccia  vivere meglio il presente.

La storia ha inizio nel IV millennio a.C., cioè quando in Egitto e in Mesopotamia fu scoperta la scrittura. Il periodo precedente alla Storia è detto Preistoria.

Essa si divide in due ere principali: l’Età antica( periodo precedente alla nascita di Cristo) e l’Età volgare( periodo successivo alla nascita di Cristo).

I periodi principali in cui si divide la storia sono:

L’Antichità: inizia con l’apparire della civiltà egizia e sumera( 4000-3500 a.C.) e termina con la caduta dell’Impero romano d’occidente( 476 d.C.).

Il Medioevo: inizia con la caduta dell’Impero romano d’occidente e termina con la scoperta dell’America( 1492).

L’Età moderna: inizia con la scoperta dell’America e termina con lo scoppio della Rivoluzione Francese( 1789).

L’Età contemporanea: inizia con la Rivoluzione Francese e giunge ai giorni nostri.

Rispondi