CAVIANO – Come aveva ampiamente anticipato Minformo, quest’oggi è arrivata l’ufficialità dello scioglimento del Consiglio Comunale di Caivano. Da quanto si apprende direttamente dal sito del Consiglio dei Ministri il Consiglio di Caivano è stato sciolto, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (TUEL), in ragione delle riscontrate ingerenze da parte della criminalità organizzata.

Ovviamente a tutto questo si aspetterà la famosa relazione prefettizia che verrà pubblicata in questi giorni per saperne di più. Vi terremo aggiornati sull’argomento.

Oltre allo scioglimento dei Consigli comunali di Bompensiere (CL), Caivano (NA), Limbadi (VV), Manduria (TA) e Platì (RC), il Consiglio dei Ministri ha dato proroga, per una durata di sei mesi, dello scioglimento dei Consigli comunali di Casavatore (NA) e Crispano (NA), in ragione della necessità di proseguire l’opera di risanamento dagli accertati condizionamenti da parte della criminalità organizzata.

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.